ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

31 marzo 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 23:48 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXIV - Numero 2/2006 - FEBBRAIO 2006

Porti

Aumenta il ritmo dell’espansione portuale in India

Il governo indiano ha approvato un progetto da 8 miliardi di rupie indiane (174,4 milioni di dollari USA) ai fini dell’espansione delle infrastrutture presso il porto di Jawaharlal Nehru, nei pressi di Mumbai, nell’India occidentale.

L’intenzione è quella di attirare in porto navi portacontainers più grandi e di agevolare la sua emersione quale hub regionale. La baia principale ed i canali di accesso saranno ampliati ed approfonditi: il completamento di queste opere è previsto per l’inizio del 2008. Si tratta di un progetto in due fasi, che porterà il pescaggio lungo gli ormeggi dagli attuali 12,5 metri a 15 metri.

Nello stesso tempo, è stato dato il via libera ad un quinto terminal contenitori da costruirsi a Jawaharlal Nehru. Includendo gli imminenti terzo e quarto terminal, ciò incrementerà la capacità annua del porto da 2,5 milioni di TEU a 7 milioni di TEU.

I lavori sono in corso nel terzo terminal containers, il cui completamento è previsto nel 2006. Questa infrastruttura aggiungerà 1,3 milioni di TEU di capacità al porto.

La SCI (Shipping Corporation of India) e la Maersk India hanno mostrato grande interesse per il quarto terminal. La prima fase del progetto, che probabilmente diventerà operativa nel 2009 o 2010, comporta la costruzione di una linea di banchina di 700 metri. La fase due, il cui completamento è previsto per il 2014, aggiungerà altri 1.000 metri di linea di banchina per contenitori. Ognuna delle fasi aggiungerà 1,5 milioni di TEU di capacità al porto.

La Mumbai Port Trust ha selezionato 11 partecipanti tecnici e finanziari alla gara per il progetto finalizzato a sviluppare un terminal contenitori vicino alla costa. Tra loro vi sono la Hutchison Port Holdings, la Evergreen, la DP World e la MOL. Il vincitore gestirà le operazioni presso l’attuale ormeggio per contenitori al molo Ballard Estate fino a quando il nuovo terminal sarà pronto, prevedibilmente all’inizio del 2009.

L’infrastruttura disporrà di due ormeggi vicini alla costa, ciascuno lungo 700 metri ed estensibile di altri 300. Il pescaggio sarà di 16 metri lungo gli ormeggi e di 13,5 metri nel canale di accesso. Gli ormeggi verranno progettati per accogliere navi con capacità tra i 600 ed i 900 TEU.
(da: Containerisation International, gennaio 2006, pag. 31)




PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Anno XXIV
Numero 2/2006

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail