ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

1 aprile 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 00:06 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXIV - Numero 5/2006 - MAGGIO 2006

Porti

I gruisti di Le Havre accettano il trasferimento al Port 2000

I gruisti statali adibiti alle gru a cavaliere di Le Havre, in Francia, hanno accettato di passare alle dipendenze della GMP (Générale de Manutention Portuaire) presso il suo nuovo terminal containers nel bacino del Port 2000.

Il Terminal de France, che assicurerà la capacità aggiuntiva in porto di cui si sentiva molto la necessità, dovrebbe tra breve ricevere la propria prima nave dalla CMA CGM. La GMP è controllata dalla CMA CGM e dalla Portsynergy, consociata della P&O ports.

Il trasferimento dei dipendenti sembra rappresentare una breccia provvisoria dopo molti anni di difficili trattative tra la PAH (Autorità Portuale di Le Havre), l’associazione sindacale dei portuali UMEP e le imprese di stivaggio private.

Ciò è dovuto al fatto che i 24 gruisti selezionati hanno accettato solamente di passare alle dipendenze della GMP a condizione che, dopo tre anni, essi avrebbero avuto il diritto di essere reimpiegati dalla PAH. Fino a quel momento, essi riferiranno direttamente alla GMP ed osserveranno le sue procedure lavorative.

Finora, essi facevano capo alla PAH, malgrado lavorassero presso terminals privati di Le Havre, cosa che ha sempre reso difficile il coordinamento da parte dei loro stivatori. I passati tentativi di spezzare l’insolito legame con la PAH aveva comportato solo aspri scioperi, incoraggiando i caricatori a servirsi di altre porte d’accesso in alternativa.

L’accordo raggiunto tra PAH, UMEP e stivatori è altresì valido per altri terminals di Le Havre che abbiano negoziato concessioni con la PAH in cambio di volumi garantiti.

Tra loro vi sono l’infrastruttura della MSC (Mediterranean Shipping Company) presso il molo Bougainville ed il più volte rinviato terminal del gruppo AP Møller-Maersk nel Port 2000. L’apertura di quest’ultimo è stata rinviata al prossimo anno a causa dei problemi indotti dalla questione dei gruisti.

Gli altri terminals presso i moli Asia, Osaka, Atlantic ed America non sono compresi nell’accordo, dal momento che le loro concessioni sono state negoziate in modo diverso. Nel momento in cui la GMP si è messa alla ricerca di gruisti, hanno risposto in 216, di modo che la MSC e la Maersk non dovrebbero trovare alcuna difficoltà di reclutamento.
(da: Containerisaton International, aprile 2006, pag. 35)




PSA Genova Pra' Logistics Solution csteinweg


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Anno XXIV
Numero 5/2006

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail