ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

27 novembre 2020 Le quotidien en ligne pour les opérateurs et les usagers du transport 21:44 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNÉE XXIV - Numéro 9/2006 - SEPTEMBRE 2006

Trasporto intermodale

La Freightliner finalizza un nuovo accordo con la Maersk Line

Il maggiore specialista britannico di trasporti intermodali, la Freightliner, ha stipulato un nuovo contratto quinquennale con la Maersk Line, che durerà fino al 2011.

L’accordo, che viene descritto come "il maggiore contratto ferroviario intermodale nel Regno Unito", consolida i due precedenti contratti tra la Freightliner e la Maersk Sealand/PONL (P&O Nedlloyd).

La PONL era già di gran lunga il principale cliente della Freightliner prima della fusione con la Maersk Sealand, di modo che il nuovo accordo costituirà un notevole passo avanti per la Freightliner.

Peraltro, non è stato svelato quali siano le principali clausole del contratto, né l’impegno in termini di volumi.

La Freightliner ha rivelato solamente che le è stato richiesto di assicurare 353 movimentazioni al giorno di carri dedicati lunghi 60 piedi, sparsi su 50 degli 86 servizi containerizzati giornalieri che collegano Felixtowe, Southampton e Tilbury con otto destinazioni dell’entroterra.

Si ritiene che lo scorso anno la Freightliner abbia movimentato 620.500 containers, che rappresentano un incremento del 2% rispetto al 2004, il che è in linea con la normale crescita dei traffici, di modo che la quota del mercato ferroviario nel Regno Unito sembra essere costante (appena oltre il 20%).

Si sa che la EWS, l’operatore secondo in classifica quanto a volumi, ha movimentato circa 115.000 TEU nel periodo di 12 mesi sino a marzo 2006.
(da: Containerisation International, agosto 2006, pag. 25)




PSA Genova Pra'


Rechercher des hôtels
Destination
Date d'arrivée
Date de départ


Index Première Page Bulletin C.I.S.Co.
Année XXIV
Numéro 9/2006

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail