ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

9 luglio 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 00:57 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXVI - Numero 8/2008 - AGOSTO 2008

Porti

Continuano le difficoltà per i porti francesi

I caricatori si trovano ancora a dover affrontare ritardi nei porti francesi a causa delle agitazioni sindacali contro le iniziative di privatizzazione proposte dal governo francese.

Malgrado la messa in atto lo scorso mese di tutta una serie di astensioni dal lavoro e di scioperi bianchi da parte del personale delle autorità portuali e dei gruisti dipendenti statali, il presidente Nicolas Sarkozy ha chiarito che persisterà nella propria iniziativa finalizzata a portare gli scali marittimi francesi in linea con le più competitive prassi lavorative applicate negli altri porti dell'Unione Europea.

Tenendo forse conto di tale determinazione, la CGT (federazione nazionale dei sindacati dei portuali) ha raggiunto un accordo alla fine dello scorso mese di maggio per riaprire le trattative con il governo francese, sebbene al momento non si sappia ancora quali siano gli argomenti divenuti negoziabili.

La CGT continua a sostenere che se i gruisti dipendenti statali e le correlate attrezzature per la movimentazione dei carichi dovessero essere trasferiti agli stivatori privati, dovrebbero essere mantenuti gli stessi standard di sicurezza e le medesime condizioni di impiego.

Anche gli equipaggi dei rimorchiatori che lavorano per la Les Abeilles, che è l'operatore del settore dominante nella maggior parte dei porti francesi, restano in stato di allarme rosso per quanto attiene la possibilità di future iniziative di sciopero contro l'approvazione da parte del governo francese di una licenza operativa a favore della concorrente SNRH, una consociata della Kotug con sede a Rotterdam.

La Les Abeilles, essendo sempre convinta di non poter più competere sul medesimo piano per quanto attiene le condizioni di impiego e della sicurezza, ha presentato ricorso in tribunale avverso la decisione in questione.

La società ha già dichiarato che, se non si riuscirà ad ottenere soddisfazione in questo modo, verrà dato nuovamente il via ad una serie di scioperi giornalieri.
(da: Containerisation International, luglio 2008, pag. 33)


PSA Genova Pra'


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Anno XXVI
Numero 8/2008

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail