ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

25 febbraio 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 09:22 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXIX - Numero 3/2011 - MARZO 2011

LEGISLAZIONE

I caricatori supportano il Libro Bianco sull'ambiente della Commissione Europea

Lo ESC (Consiglio dei Caricatori Europei) ha accordato il proprio sostegno a gran parte di ciò che la Commissione Europea ha raccomandato nel suo Libro Bianco intitolato: "Carta per una Zona Unica di Trasporto Europeo - Verso un sistema di trasporto competitivo ed efficiente dal punto di vista delle risorse".

Lo stimolante documento punta ad esaminare quale sia il modo migliore per ridurre di circa il 60% entro il 2050 rispetto al 1990 le emissioni di CO2 derivanti dal trasporto.

Fra tali modalità, vi sono:

  • il divieto di circolazione nelle città di automobili alimentate da carburanti convenzionali;
  • l'utilizzazione del 40% di carburante sostenibile a basso contenuto di carbonio nel trasporto aereo; la riduzione di almeno il 40% delle emissioni nel trasporto marittimo;
  • il dirottamento del 50% del trasporto passeggeri e merci su media distanza fra città dalla strada alla rotaia ed al trasporto fluviale.
Sottolinea lo ESC: "Malgrado le direttive finalizzate al dirottamento modale dalla strada nell'ordine del 30% entro il 2030 e di oltre il 50% entro il 2050, una lettura più attenta del Libro Bianco chiarisce che la Commissione ammette che le spedizioni di merci su brevi e medie distanze resteranno affidate in larga misura ai camion, mentre, riguardo alle lunghe distanze, il libro afferma che la multimodalità nel trasporto merci deve diventare economicamente attraente per i caricatori.

È necessaria una comodalità efficiente.

"Inoltre, di conseguenza, si dovrebbe incoraggiare l'efficienza dell'autotrasporto.

Dicendo ciò, si riconosce l'esigenza di dare nuovamente un'occhiata alle regole relative a pesi e dimensioni dei veicoli".

Lo ESC ritiene che allo scopo di consentire alle modalità più efficienti di essere operative, di ottimizzare il carico utile dei camion e di ridurre il numero dei camion e dei viaggi richiesti per soddisfare la domanda di trasporto, la Commissione dovrebbe permettere ai veicoli EMS di circolare in modo più ampio ed in tutta l'Europa.

"L'internalizzazione dei costi esterni (vale a dire, far sì che i camion paghino in modo più diretto per l'inquinamento provocato) resta nella lista degli obiettivi delle politiche della Commissione Europea.

Anche se ha un certo numero di riserve riguardo a questa politica, lo ESC accoglie peraltro con favore la nota secondo cui ciò dovrebbe essere implementato in modo equilibrato e non discriminatorio, applicandolo sia al trasporto passeggeri che al trasporto merci".

Nicolette van der Jagt, segretario generale dello ESC, aggiunge: "I caricatori europei vedranno senz'altro in questo Libro Bianco uno strumento d'incoraggiamento circa la volontà della Commissione Europea di riconoscere la necessità di sostenere una politica dei trasporti nel senso di mantenere ed incrementare la competitività dell'economia europea.

Esistono settori che presentano qualche preoccupazione, segnatamente per ciò che attiene gli obiettivi di dirottamento modale della Commissione: ma se riconoscessimo che si tratta solamente di aspirazioni, conseguibili solo se altre alternative diventassero economicamente attuabili e praticabili, allora potremmo supportare tali aspirazioni.

Ma, in questo senso, c'è ancora tanta strada da fare.

Non supporteremo mai qualsiasi tentativo di imporre un dirottamento modale".
(da: ci-online.co.uk, 29.03.2011)



Logistics Solution Evergreen Line


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail