ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

5. April 2020 Der tägliche On-Line-Service für Unternehmer des Transportwesens 00:49 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXX - Numero 31 AGOSTO 2012

Trasporto stradale

Un nuovo tunnel del Monte Bianco?

Le proposte del socio italiano della società concessionaria della gestione del tunnel del Monte Bianco in ordine al raddoppio della capacità mediante la costruzione di un secondo tunnel sono state recisamente respinte per problematiche di natura ambientale dal sindaco della vicina località sciistica di Chamonix.

Il tunnel stradale, situato al confine franco-italiano, misura poco più di 11,6 km di lunghezza e lo scorso anno ha movimentato 605.955 camion, con un incremento di poco più del 6% rispetto all'anno precedente.

“In un momento in cui la Valle di Chamonix deve subire un inaccettabile e ricorrente inquinamento atmosferico, che in gran parte deriva dal traffico stradale transfrontaliero, la proposta di raddoppiare la capacità del tunnel rappresenta una vera e propria provocazione” ha dichiarato Eric Fournier, sindaco di Chamonix-Mont-Blanc.

“La salute della vallata e dei suoi abitanti subirebbero danni irreparabili se questo progetto dovesse andare avanti” ha aggiunto.

Tuttavia, la ditta italiana che sta dietro alla proposta, vale a dire la SITMB (Società Italiana per azioni per il Traforo del Monte Bianco), afferma che lo scopo “non è quello di raddoppiare la capacità, bensì quello di separare i flussi di traffico e consentire un passaggio senza problemi per il traffico internazionale a lungo termine”.

La società ha poi aggiunto che altri importanti tunnel stradali franco-italiani, come quelli attraverso i passi di montagna di Tenda e Fréjus, così come il tunnel del San Gottardo in Svizzera, si stanno muovendo in questa direzione.

Il socio francese della concessionaria SITMB, la ATMB (Autoroutes et Tunnel du Mont Blanc), ha preso le distanze dalla proposta della sua controparte italiana.

“La SITMB in questa faccenda sta agendo unilateralmente.

Noi non siamo coinvolti” ha dichiarato un portavoce della ATMB.

La posizione della ATMB è che qualsiasi progetto di tal genere dovrebbe essere sottoposto alla valutazione dei governi francese ed italiano, dal momento che concerne la politica dei trasporti.

A marzo del 1999, 39 persone erano morte in un incendio sviluppatosi nel tunnel del Monte Bianco, quando un camion belga che trasportava farina e margarina aveva preso fuoco.

Il tunnel è stato riaperto al traffico camionistico solamente nel 2002.
(da: lloydsloadinglist, 23.08.2012)



PSA Genova Pra' Logistics Solution csteinweg


Hotels suchen
Zielort
Ankunftsdatum
Abreisedatum


Inhaltsverzeichnis Erste Seite C.I.S.Co. - Mitteilungen
Seite zurück

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genua - ITALIEN
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it