ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

6 giugno 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 04:01 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXII - Numero 7 GENNAIO 2014

LEGISLAZIONE

IL PARLAMENTO EUROPEO APPROVA LE MODIFICHE AL QUARTO PACCHETTO FERROVIARIO

I membri del Parlamento Europeo hanno approvato gli emendamenti apportati al Quarto Pacchetto Ferroviario, sollevando preoccupazioni presso gli enti di trasporto pubblico di tutta l'Europa.

Prima della riunione del 17 dicembre della Commissione Trasporti e Turismo, la UITP, la EPTO e la EMTA avevano espresso la propria preoccupazione in ordine a quali effetti i numerosi emendamenti di compromesso potessero comportare per lo scopo primario della normativa che è quello di migliorare la concorrenza in tutta l'Europa.

La UITP ha dichiarato che alcune di tali modifiche potrebbero indebolire la “sicurezza giuridica” della regolamentazione ed il suo scopo centrale consistente nell'apertura a nuovi entranti dei mercati chiusi.

Uno degli emendamenti evidenziati dall'associazione consentirà ai contratti di servizio pubblico di continuare ad essere direttamente assegnati in certe situazioni senza che gli si richieda di passare attraverso un procedimento di gara appalto in concorrenza.

Parlando dopo la votazione, Thomas Avanzata dell'UITP ha affermato: “Prima di tutto, la UITP è contenta del fatto che il processo in corso prosegua, poiché la UITP è ovviamente senz'altro a favore della progressiva apertura dei mercati ferroviari.

Noi, peraltro, abbiamo serissime preoccupazioni circa alcuni degli emendamenti, quelli di compromesso, che sono stati adottati dalla commissione trasporti il 17 dicembre.

La prima preoccupazione si riferisce alla possibilità che la sicurezza giuridica possa essere messa a repentaglio da alcuni di questi emendamenti, mentre la seconda riguarda il fatto che la posizione della UITP era nel senso che la revisione della regolamentazione dei servizi di trasporto pubblico dovesse essere limitata a ciò che fosse strettamente necessario all'apertura dei mercati ferroviari”.

La commissione ha inoltre approvato il “fondamento tecnico” che per un periodo di transizione quadriennale sottrarrà la responsabilità della certificazione alle autorità nazionali per la sicurezza e realizzerà un singolo certificato di sicurezza rilasciato dall'Agenzia Ferroviaria Europea.

Come ci si aspettava, la normativa si sta altresì discostando dal domandare la completa separazione fra gestori ed operatori delle infrastrutture, consentendo agli stati membri di optare per una struttura integrata con una singola società-holding retta da rigorosi requisiti di trasparenza finanziaria.

Il Parlamento Europeo ha dichiarato di aspettarsi di poter procedere alla votazione in seduta plenaria sul pacchetto nel prossimo mese di febbraio.
(da: globalrailnews.com, 18 Dicembre 2013)



csteinweg


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail