ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

2. Juni 2020 Der tägliche On-Line-Service für Unternehmer des Transportwesens 16:25 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXII - Numero 15 FEBBRAIO 2014

TRASPORTO FERROVIARIO

IL TRASPORTO MERCI FERROVIARIO EUROPEO NON MOSTRA SEGNI DI RIPRESA

Il trasporto merci ferroviario ha fatto registrare risultati negativi in termini di prestazioni trasportistiche e profitti nel 2013 e, persistendo la debole situazione economica, le prestazioni restano in qualche modo al di sotto del momento migliore registrato nel 2007 prima della crisi economica.

Questi sono i ritrovati dello studio "European Railfreight Transport Market 2014" elaborato dalla ditta tedesca di consulenze SCI Verkehr, nel quale si dice che dopo una ripresa avvenuta nel 2010 e nel 2011, e malgrado le grandi aspettative, non si sono poi materializzati ulteriori miglioramenti delle prestazioni.

I volumi del mercato sono ammontati a 1,7 miliardi di euro nel 2012, con un decremento del 5% rispetto al 2011 e queste cifre non saranno superate nel 2013 in un mercato che la SCI Verkehr descrive come “instabile”.

La SCI afferma che le prestazioni di alcune imprese di trasporto merci ferroviario si sono ridotte così sensibilmente che non si potranno conseguire ritorni a livelli pre-crisi nemmeno a lungo termine.

Inoltre, i programmi di ristrutturazione da parte di varie imprese di trasporto non hanno ancora ottenuto una svolta significativa per quanto attiene i risultati o i profitti.

La Fret SNCF e Trenitalia Cargo hanno intrapreso iniziative finalizzate a far fronte ai rispettivi declini ma non sono ancora tornate a conseguire profitti, mentre i tentativi di privatizzazione avvenuti nei confronti di operatori dell'Europa Orientale, fra cui la CFR Marfa, la HX Cargo e la BDz Cargo, non hanno avuto successo.

La PKP Cargo si è recentemente quotata con successo alla Borsa di Varsavia e ha fatto registrare risultati positivi ed in miglioramento negli ultimi due anni, così come la DB Schenker.

Il Rail Cargo Group ha registrato un risultato ante oneri finanziari positivo nel 2012 dopo un 2011 in perdita, mentre Fret SNCF, Trenitalia Cargo, SBB Cargo e Green Cargo hanno tutte quante riportato risultati negativi ma in miglioramento.

La SCI Verkehr afferma che le fiacche condizioni economiche in Europa e la feroce concorrenza intermodale, che comporta una tariffazione rapace da parte delle imprese di autotrasporto, stanno contribuendo a questi risultati.

Tuttavia, essa sostiene altresì che esiste un notevole potenziale di svolta a causa dell'ammodernamento in corso di strutture, attività interne e procedure imprenditoriali, nonché dell'ottimizzazione dimensionale attraverso fusioni ed alleanze fra società.

Nelle sue previsioni sulle prestazioni sino al 2020, il modello di base dell'indice della SCI Verkehr stima un ritorno al livello pre-crisi entro il 2020, mentre il modello di crescita prevede un ritorno entro il 2016.

Tuttavia, il modello di decrescita prevede un ritorno al livello del 2010 solamente per la fine del decennio.
(da: railjournal.com, 6 Febbraio 2014)



csteinweg Salerno Container Terminal


Hotels suchen
Zielort
Ankunftsdatum
Abreisedatum


Inhaltsverzeichnis Erste Seite C.I.S.Co. - Mitteilungen
Seite zurück

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genua - ITALIEN
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it