ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

2. Juni 2020 Der tägliche On-Line-Service für Unternehmer des Transportwesens 16:42 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXII - Numero 15 FEBBRAIO 2014

INDUSTRIA

COSTA TROPPO AI VETTORI LASCIARE INATTIVE LE GRANDI NAVI

Secondo l'ultima pubblicazione Container Insight della Drewry Maritime Research, sebbene le linee di navigazione containerizzate stiano fermando altre navi, un numero molto minore di loro è stato messo fuori servizio rispetto all'anno scorso.

La Drewry sostiene che la tendenza del settore è quella di cancellare le partenze quando occorre, piuttosto che cancellare interi servizi, specialmente quelli che coinvolgono navi con capacità di 8.000 TEU ed oltre.

Secondo gli ultimi dati della Drewry, 175 navi per una capacità cumulativa di 516.800 TEU erano state fermate a metà gennaio, rispetto a sole 152 navi che offrivano una capacità di 239.000 TEU inattive a settembre del 2013.

Il rapporto afferma che il gran numero di nuove navi è in parte responsabile della crescita, dato che 74 navi da 3.000 a 8.000 TEU si sono aggregate alla flotta nel corso del 2013, rispetto alle 58 del 2012.

Un altro fattore che ha contribuito a tale crescita è stato il fatto che cinque servizi transpacifici sono stati dismessi da settembre a novembre, rispetto ai nove dell'anno prima.

La Drewry afferma che questi accantonamenti non possono essere attribuiti ad un miglioramento della domanda, ma sono probabilmente più correlati al fatto che le tariffe di nolo sono rimaste basse.

La costituzione dell'alleanza P3 potrebbe anche rappresentare un fattore responsabile del numero crescente di navi inattive, si legge nel rapporto, dal momento che i rivali vengono costretti ad esitare prima di intraprendere qualsiasi programma di riduzione della flotta che possa danneggiare la quota di mercato prima del secondo/terzo trimestre del 2014.

Anche la G6 è intenzionata ad espandersi in seguito nei traffici transpacifici e transatlantici, mettendo ulteriormente in pericolo la quota di mercato delle compagnie di navigazione non allineate.

In conclusione, la Drewry prevede che, anche se la capacità della flotta inattiva dovesse impennarsi a febbraio a causa del Nuovo Anno Cinese, saranno meno probabili altri annullamenti di servizi a causa della minaccia dell'alleanza P3 e dell'espansione dell'alleanza G6.

Si prevede inoltre che un numero maggiore di navi da 3.000 a 8.000 TEU venga dismesso a causa del gran numero di navi di oltre 13.000 TEU in consegna quest'anno.
(da: cargobusinessnews.com, 3 Febbraio 2014)



csteinweg Salerno Container Terminal


Hotels suchen
Zielort
Ankunftsdatum
Abreisedatum


Inhaltsverzeichnis Erste Seite C.I.S.Co. - Mitteilungen
Seite zurück

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genua - ITALIEN
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it