ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

09 de julio de 2020 El diario on-line para los operadores y los usuarios del transporte 00:34 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXII - Numero 28 FEBBRAIO 2014

CONFERENZE E CONVEGNI

AL RAIL FORUM EUROPE IN EVIDENZA LE SINERGIE FRA ERTMS E TECNOLOGIA SATELLITARE

I responsabili delle decisioni nell'ambito dell'Unione Europea ed i portatori di interessi nel settore ferroviario si sono dichiarati d'accordo sul fatto che le sinergie inerenti alla razionalizzazione dei costi fra ERTMS e le tecnologie satellitari, come il GALILEO, potrebbero contribuire a rendere più efficiente ed affidabile il trasporto ferroviario.

Anche se la tecnologia è già disponibile, il suo ritmo di messa in opera è ancora troppo lento a causa dei ritorni sugli investimenti realizzabili solo a lungo termine.

La questione della possibile integrazione dell'ERTMS e della tecnologia satellitare è stata trattata in occasione della cena di gala della conferenza Rail Forum Europe svoltasi l'11 febbraio scorso presso il Parlamento Europeo a Bruxelles e sponsorizzata dalla Ansaldo STS e dalla UNIFE.

Francesco Rispoli, direttore tecnologie satellitari della Ansaldo STS, ha sottolineato come l'ERTMS sia un importante progetto industriale europeo ed assicuri sempre maggiori opportunità di esportazioni per l'Unione Europea.

In una prospettiva mondiale, gli emergenti progetti che fanno capo agli Stati Uniti traggono vantaggi dai trasferimenti della tecnologia satellitare da parte del settore militare.

Riferendosi alla tecnologia satellitare, Rispoli ha insistito sul concetto dello spostamento della tecnologia: “Abbiamo bisogno di spostare la ricerca di informazioni dal lato dei binari a quello dei treni al fine di migliorare la sicurezza, di fare progressi e di ridurre i costi operativi” ha affermato.

Rispoli ha inoltre sostenuto che la tecnologia satellitare può altresì migliorare la penetrazione dell'ERTMS nel mercato mondiale ma anche in quello locale e nelle linee poco trafficate e ha evidenziato che ulteriori sinergie saranno sviluppate nel contesto dell'iniziativa SHIFT2RAIL: “L'EGNOS ed il GALILEO sono tecnologie fondamentali per far sì che venga compiuto un passo indotto dal mercato verso un cambiamento nel settore ferroviario” ha concluso.

Olivier Onidi, direttore per la mobilità innovativa e sostenibile della DG MOVE, ha sottolineato il ruolo dell'ERTMS nel conseguimento di un Zona Ferroviaria Unica Europea interoperabile.

“Il 2014 è un anno fondamentale in termini di innovazione per il settore ferroviario.

Ci si aspettano importanti progressi in relazione all'ERMTS, al GALILEO ed allo SHIFT2RAIL”.

Onidi ha sottolineato l'esigenza di insistere sull'armonizzazione tecnica, specialmente quando si tratta delle sezioni transfrontaliere.

Inoltre, con riferimento ai finanziamenti dell'Unione Europea disponibili con i fondi regionali e quelli inerenti alla TEN-T, il dirigente ha sostenuto che ora è giunto il momento di fare un cambiamento reale.

Carlo des Dorides, direttore esecutivo dell'Agenzia Europea GNSS, ha messo in evidenza come il GALILEO e l'EGNOS siano fattori di contributo-chiave per un servizio globale continuo e garantito dal punto di vista dei tempi e delle assegnazioni.

A questo riguardo, des Dorides ha elogiato il Protocollo d'Intesa sottoscritto da Commissione Europea, ERA, settore ferroviario ed altri portatori d'interessi in cui si immagina la futura utilizzazione dell'EGNOS e del GALILEO al fine di migliorare la competitività dei sistemi di controllo dei treni.

Des Dorides, inoltre, ha sostenuto che la tecnologia satellitare possiede una dimensione globale: “Ci sono segnali secondo cui il GNSS sarà adottato a livello mondiale come avviene nel settore aeronautico.

In questo scenario, l'Europa ha ora l'opportunità di sfruttare la sinergia fra ERTMS e GNSS” ha dichiarato.

Des Dorides ha concluso dando il benvenuto all'iniziativa SHIFT2RAIL quale strumento potenziale per superare le ultime barriere tecnologiche per l'adozione del GNSS, aprendo la strada a soluzioni di controllo dei treni più razionali dal punto di vista dei costi.

Michael Cramer, membro del Parlamento Europeo e vice presidente del Rail Forum Europe, ha fatto notare che nel corso degli ultimi 10 anni sono stati fatti pochi progressi con l'ERTMS ed il GALILEO.

“Sono scettico circa la combinazione di due tecnologie che non hanno ancora dispiegato appieno il proprio potenziale” ha detto.

Karel Vinck, coordinatore ERTMS della Commissione Europea, ha sostenuto che l'obiettivo complessivo dovrebbe essere quello di avere uno standard di segnalazione in Europa.

Al fine di realizzarlo, ha dichiarato, “gli aspetti tecnici dovrebbero essere accompagnati da un adeguato piano finanziario”.

Alberto Mazzola (FSI) e François Coart (ERFA) hanno messo in rilievo che occorrono notevoli investimenti al fine di implementare la tecnologia satellitare nell'ERTMS.

Philippe Citroën, direttore generale della UNIFE, ha delineato i passi che in pratica occorrerà fare allo scopo di implementare il GNSS nel sistema di controllo, fra cui lo NGTC (Controllo Treni di Prossima Generazione) che contribuirà direttamente all'iniziativa SHIFT2RAIL.

Brian Simpson, presidente della Commissione TRAN del Parlamento Europeo e del Rail Forum Europe, ha ammonito la comunità ferroviaria a pensare in una prospettiva maggiormente a lungo termine ed a prendere in considerazione il valore aggiunto degli investimenti in nuove tecnologie, dichiarando: “Si deve guardare al di là del 2020 per vedere dove si vorrebbe essere”.
(da: europeanrailwayreview.com, 13 Febbraio 2014)



PSA Genova Pra'


Buscar hoteles
Destino
Fecha de llegada
Fecha de salida


Indice Primera página Noticiario C.I.S.Co.
Página anterior

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Génova - ITALIA
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it