ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

30 mai 2020 Le quotidien en ligne pour les opérateurs et les usagers du transport 08:05 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXII - Numero 15 MARZO 2014

TRASPORTO MARITTIMO

LA RAZIONALIZZAZIONE DEI SERVIZI MARITTIMI COMPORTA UN AUMENTO DEI TRASBORDI

L'apparentemente infinito incremento delle dimensioni delle portacontainer ultra-grandi e la tendenza verso alleanze più grandi ha comportato un'impennata delle attività di trasbordo e questa constatazione, secondo la ditta di consulenze marittime Drewry, vale ancora di più per quanto attiene gli hub del Mediterraneo.

Nella sua ultima pubblicazione settimanale Container Insight, la Drewry nota come i volumi di trasbordo presso i principali hub mediterranei si siano librati oltre la media dell'8% in più nel 2013 rispetto all'anno precedente; alcuni porti dotati di collegamenti diretti con importanti vettori, quali il Tanger Med (+38%) ed il Pireo (+19%), hanno oltrepassato in misura notevole tale cifra.

A contribuire a questa crescita presso gli hub di trasbordo è stato l'aumento di razionalizzazione delle reti di servizio da parte di vettori che hanno rimpiazzato i servizi diretti verso l'Africa, ad esempio con un collegamento del tipo snodo a raggiera.

Afferma la Drewry: “Inoltre, nel 2013 si è assistito, ad esempio, al collegamento del Mediterraneo con la costa orientale del Nord America da parte della Maersk Line mediante il dirottamento dei carichi mediterranei sul proprio servizio Medio Oriente-costa orientale del Nord America”.

Ciononostante, a meno che non ci sia una connessione diretta alternativa, il trasbordo raramente migliora i tempi di viaggio, ed esiste sempre il rischio per i caricatori che qualcosa vada storto nella relazione e/o che il carico venga danneggiato nel corso della movimentazione supplementare.

È questa la ragione per cui molti grandi caricatori inseriscono nei contratti la clausola secondo cui i propri container non debbano essere trasbordati, sebbene nella prassi molti di loro non sono consapevoli del fatto che abbia avuto luogo un trasbordo fino a quando qualcosa non va storto.

Nel contempo, il rapporto trimestrale della Drewry Carrier Performance Insight sull'integrità degli orari del trasporto marittimo containerizzato di linea conclude che i servizi in orario dei vettori “stanno diventando sempre meno affidabili” ed avverte che la cosa sta peggiorando ancora.

La Drewry riferisce che l'affidabilità delle portacontainer è peggiorata in tutti i trimestri del 2013, mentre la diminuzione del quarto trimestre ha trascinato la media degli arrivi in orario al di sotto del 64%, il punto più basso mai raggiunto negli ultimi due anni.

“L'attenzione all'affidabilità sembra essere andata perduta nell'attuale ambiente di taglio dei costi” afferma Simon Heaney, dirigente di primo livello delle ricerche sulla filiera distributiva della Drewry, il quale fa notare che le più fiacche prestazioni del quarto trimestre hanno coinciso con un mucchio di viaggi cancellati dall'Asia.

Infatti, secondo Heaney, la recente erosione delle tariffe a pronti nella direttrice di traffico dall'Asia all'Europa e la mancata riuscita dell'implementazione degli incrementi tariffari generali destinati a ripristinare le tariffe sono strettamente correlati.

Dichiara Heaney: “I caricatori sanno che le linee di navigazione stanno risparmiando denaro mediante l'annullamento delle partenze , di modo che essi non vorranno accettare ulteriori incrementi tariffari”.

Peraltro, poiché molti vettori ancora una volta si aspettavano di far segnare un primo trimestre deludente e di dover affrontare la scoraggiante prospettiva di un'altra annata in perdita, Heaney ravvisa un'opportunità per loro di tornare a risultati positivi basandosi sul peggioramento del livello di puntualità.

A detta di Heaney, “ciò potrebbe fornire ad un numero maggiore di vettori affidabili l'opportunità di assicurarsi tariffe migliori”.
(da: theloadstar.co.uk, 27 Febbraio 2014)



csteinweg Salerno Container Terminal


Rechercher des hôtels
Destination
Date d'arrivée
Date de départ


Index Première Page Bulletin C.I.S.Co.
Page précédente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail