ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

6 juin 2020 Le quotidien en ligne pour les opérateurs et les usagers du transport 02:35 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXII - Numero 15 APRILE 2014

TRASPORTO INTERMODALE

IL GOVERNO OLANDESE APPROVA LA VISIONE FERROVIARIA PER I PROSSIMI 15 ANNI

Il governo dei Paesi Bassi ha approvato un rapporto commissionato dal Ministero delle Infrastrutture e dell'Ambiente che fissa una visione per i prossimi 15 anni in relazione alla rete ferroviaria.

La strategia, conosciuta come LTSA II, configura una spesa di 18 miliardi di euro per la manutenzione e la gestione della rete esistente, nonché una spesa di 10 miliardi di euro per nuove infrastrutture.

L'ambizione primaria è quella di creare una “filiera di trasporto pubblico porta a porta” migliorando nel contempo i collegamenti fra le modalità.

Ci si aspetta che i 17,5 milioni di passeggeri/km registrati nel 2011 crescano di una percentuale fra il 4 ed il 27 per cento entro il 2020 e di un ulteriore 3% nel decennio 2020-2030, con gran parte dell'incremento relativa alla conurbazione di Randstad.

Il rapporto supporta un servizio “andata e ritorno” di sei treni IC all'ora sulla tratta Amsterdam-Eindhoven dal 2017 e sei servizi all'ora con fermate intermedie sulla tratta Geldermalsen - Utrecht - Woerden.

Tuttavia, in seguito alla debacle del Fyra, non vi è alcuna proposta per far rivivere operazioni distinte ad alta velocità separate dagli altri servizi intercity.

Vengono previsti miglioramenti alle informazioni per i passeggeri, in particolare per consentire ai passeggeri di cambiare i propri programmi se necessario.

Si dice che i costi complessivi del trasporto merci ferroviario siano dal 10 al 20% più alti di quelli dei paesi vicini Germania e Belgio ed il rapporto afferma che le merci debbono essere rese maggiormente competitive mediante la realizzazione di maggiore capacità sui principali corridoi internazionali.

Questi ultimi vengono spesso condivisi con i servizi passeggeri nazionali e la strategia dice che al momento attuale le merci dovrebbero ottenere una più alta priorità.

Occorrerebbe altresì fare maggiore uso della tratta dedicata Betuwe.

La segnalazione e la sicurezza dei passaggi a livello dovrebbero essere migliorati ed il governo si accinge a prendere una decisione sull'impiego a livello nazionale dell'ERTMS.

L'implementazione della strategia in questione richiederebbe un miglioramento della collaborazione fra le amministrazioni nazionali, provinciali e locali, il gestore delle infrastrutture Prorail, gli operatori ferroviari ed il gruppo di utenti ROVER.

Un tavolo di consultazione è stato programmato per ottobre ed entro la fine dell'anno il governo rivedrà la riassegnazione delle priorità dei vari progetti di modo che “la struttura segua la strategia”.

Il Ministero afferma di voler sostituire la “cultura delle critiche” con l'attenzione all'utente finale.

Il monitoraggio della regolamentazione terrà conto in futuro dei periodi in cui i servizi sono peggiorati e non guarderà soltanto alle mere medie annuali.

Le proposte finalizzate ad integrare nuovamente NS e Prorail sono state scartate.

Peraltro, notando che il gestore delle infrastrutture sarebbe stato trasformato da dirigente pubblico autonomo a dirigente soggetto alla supervisione del Ministero, il consiglio di amministrazione della Prorail ha annucinato il 3 aprile scorso che Marion Gout-van Sinderen si sarebbe dimessa da presidente e direttore generale con effetto dal 1° luglio prossimo.
(da: railwaygazette.com, 4 Aprile 2014)



csteinweg


Rechercher des hôtels
Destination
Date d'arrivée
Date de départ


Index Première Page Bulletin C.I.S.Co.
Page précédente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail