ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

6. Juni 2020 Der tägliche On-Line-Service für Unternehmer des Transportwesens 02:11 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXII - Numero 15 APRILE 2014

STUDI E RICERCHE

AUMENTA LA DOMANDA DI CONTENITORI

Secondo Charles-Hadrien Lassalle, direttore associato presso la divisione trasporto marittimo ed intermodale degli uffici di Singapore della ABN AMRO Bank NV, ci si aspetta che la domanda di container nuovi si rafforzi nel giro dei prossimi due/tre anni.

Rivolgendosi ai partecipanti alla conferenza Intermodal Asia 2014 svoltasi a Shanghai, il dirigente con sede a Singapore, che è stato parte attiva in un certo numero di accordi per il finanziamento di equipaggiamento con noleggiatori e vettori marittimi, ha dichiarato: “Ci aspettiamo che i traffici si riprendano alla grande, crescendo del 6% quest'anno e di un altro 6% nel 2015, rispetto al solo 2,5% nel 2013.

Inoltre, l'esteso programma di consegne di nuove navi e la crescente necessità per vettori e noleggiatori di sostituire i box vetusti sospingerà la domanda di nuovo equipaggiamento”.

Lassalle stima che le sole richieste di equipaggiamento sarebbero equivalenti al 5-6% dell'insieme operativo totale pari ad approssimativamente 36 milioni di TEU ogni anno.

Ciò equivarrebbe ad una offerta di 1,8-2,2 milioni di TEU.

Il dirigente suggerisce inoltre che l'apertura in corso di nuovi mercati, l'attuale adozione della lenta navigazione e l'impiego di tonnellaggio in rotte commerciali più lunghe avrebbero un positivo impatto sulla domanda di contenitori.

Approfondisce Lassalle: “Dal momento che i vettori marittimi si stanno portando ulteriormente all'interno di paesi come la Russia e si dedicano a servire un numero maggiore di isole periferiche nelle Filippine ed in Indonesia, occorre più tempo per far tornare indietro i container.

In diversi casi questo equipaggiamento non torna indietro del tutto e questo, ritengo, avrà anche un effetto positivo sulla domanda di nuovi box”.

Tenendo conto di tutti questi fattori, Lassalle prevede che la domanda annua di nuovi contenitori ogni anno per i prossimi due anni sarebbe nella fascia da 3,5 a 4 milioni di TEU.

È interessante notare come il dirigente ritenga che la quota dell'insieme di equipaggiamenti dei noleggiatori decrescerà leggermente dal proprio livello attuale del 46% circa.

“Stiamo assistendo ad un interesse di gran lunga maggiore da parte delle linee di navigazione per il finanziamento dei container e ciò comporterà che questo settore tornerà ad effettuare acquisizioni.

La conseguenza sarà che la parte noleggiata della flotta calerà a circa il 42%”.

Nel corso degli ultimi tre anni, i noleggiatori sono stati i principali acquirenti di contenitori, rappresentando qualcosa come il 60% dei registri di ordinazioni in un momento in cui i bilanci sotto pressione dei vettori marittimi hanno significato che essi hanno dovuto concentrare la propria spesa di capitale sulle navi e sui sistemi informatici.
(da: worldcargonews.com, 4 Aprile 2014)



csteinweg


Hotels suchen
Zielort
Ankunftsdatum
Abreisedatum


Inhaltsverzeichnis Erste Seite C.I.S.Co. - Mitteilungen
Seite zurück

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genua - ITALIEN
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it