ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

6 juin 2020 Le quotidien en ligne pour les opérateurs et les usagers du transport 04:08 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXII - Numero 15 LUGLIO 2014

TRASPORTO INTERMODALE

EUROTUNNEL HA SEI MESI DI TEMPO PER FERMARE I SERVIZI DI TRAGHETTO NELLA MANICA

Il regolatore della concorrenza britannico ha comunicato al gruppo Eurotunnel, l'operatore del collegamento ferroviario sottomarino fra Gran Bretagna e Francia, che dovrà porre fine alle operazioni del suo distinto servizio di traghetto nella Manica entro i prossimi sei mesi e trovare un acquirente per le navi, confermando così la decisione presa a maggio.

Eurotunnel ha immediatamente dichiarato che avrebbe presentato appello avverso quella che ha definito una decisione “assurda”, la quale - a suo dire - significherebbe prezzi più alti per i consumatori e farebbe perdere il posto di lavoro a 600 persone.

Il ministro dei trasporti francese Frederic Cuvillier ha dichiarato che il suo governo avrebbe fatto tutto il possibile per “trovare una soluzione che consentisse alle navi di continuare ad effettuare operazioni ed a conservare i posti di lavoro” sottolineando come fossero a rischio 533 posti di lavoro in Francia e 71 nel Regno Unito.

Il gruppo Eurotunnel ha iniziato ad effettuare operazioni inerenti a servizi di traversata da Dover a Calais nel 2012 con il marchio MyFerryLink quando aveva acquisito tre traghetti dall'adesso defunto servizio SeaFrance appartenete all'operatore ferroviario francese SNCF.

“All'Eurotunnel saranno dati sei mesi di tempo per porre fine all'effettuazione dei servizi dalla data dell'ordine in tal senso.

Esso potrebbe altresì trovare un altro proprietario per l'attività MyFerryLink se ciò rendesse la MyFeeryLink completamente indipendente da Eurotunnel” afferma la CMA (Autorità britannica per la concorrenza ed i mercati).

Il regolatore ha ripetuto il suo precedente ragionamento secondo cui con due operatori dalla gestione in perdita sulla stessa rotta l'attuale livello di concorrenza non sarebbe sostenibile e potrebbe comportare l'uscita di scena di un concorrente.

Così come l'Eurotunnel, che effettua operazioni con le sue navi dal marchio MyFerryLink, anche l'operatore di traghetti danese DFDS e la britannica P&O Ferries effettuano servizi di attraversamento Dover-Calais, facendo concorrenza al collegamento ferroviario sia per le merci che per i passeggeri.

La DFDS ha dichiarato di stare perdendo fra gli 8 ed i 10 milioni di corone danesi (1,47-1,84 milioni di dollari) al mese a causa della presenza della MyFerryLink.

“Il rapporto finale odierno della CMA rappresenta una buona notizia per la DFDS ed i nostri 1.300 dipendenti che assicurano i servizi di traghetto nel Canale della Manica… Noi speriamo che la decisione venga implementata il più rapidamente possibile” ha dichiarato Niels Smedegaard, amministratore delegato della DFDS.

Eurotunnel ha dichiarato che, rimuovendo un concorrente dal mercato, la CMA stava creando un “monopolio di fatto” che avrebbe comportato prezzi più elevati per i consumatori ed entrate minori per i porti di Dover e Calais.

“La decisione della CMA costituisce un diniego della realtà della situazione.

Essa penalizza il consumatore e lascia senza lavoro 600 persone senza alcuna vera giustificazione” ha detto Jacques Gounon, responsabile di Eurotunnel.

Il ministro dei trasporti francese ha detto che ci sarebbe spazio per tre operatori, aggiungendo: “È un paradosso il fatto che, in nome della concorrenza leale l'autorità britannica elimini uno degli operatori”.

Le azioni di Eurotunnel sono aumentate dell'1,5% sino a 9,78 euro dopo che il broker francese Oddo aveva aumentato il suo rating da “neutral” a “buy” ed il suo prezzo indicativo da 9 a 11,2 euro, affermando che la decisione della CMA avrebbe ridotto i costi di Eurotunnel.

Eurotunnel ha registrato un margine operativo lordo di 449 milioni di euro l'anno scorso, compresa una perdita di 22 milioni di euro della MyFerryLink.

I costi operativi del gruppo sono stati in totale di 643 milioni di euro, con un aumento di 86 milioni di euro ci cui 76 milioni attribuibili alla MyFerryLink.
(da: theloadstar.co.uk/uk.reuters.com, 27 Giugno 2014)



csteinweg


Rechercher des hôtels
Destination
Date d'arrivée
Date de départ


Index Première Page Bulletin C.I.S.Co.
Page précédente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail