ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

2 juin 2020 Le quotidien en ligne pour les opérateurs et les usagers du transport 16:24 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXII - Numero 31 LUGLIO 2014

PORTI

AMBURGO SI ASPETTA CHE L'AUTORITÀ GIUDIZIARIA APPROVI IL DRAGAGGIO DOPO ANNI DI RITARDI

Amburgo si aspetta che l'autorità giudiziaria apra la strada al dragaggio del canale di navigazione nel fiume Elba a settembre, consentendo un aumento dei volumi dei carichi presso il secondo maggiore porto containerizzato d'Europa dopo anni di ritardi.

Come ha dichiarato il Ministro dell'Economia della città di Amburgo Frank Horch in un'intervista, la città ritiene di poter vincere la causa intentata dai gruppi ambientalisti NABU e BUND in occasione dell'udienza del più alto tribunale amministrativo di Lipsia il cui avvio è stato fissato per il 15 luglio.

“La Commissione Europea ha già approvato l'adeguamento del canale di navigazione in seguito ad una diligente disamina del progetto” ha detto Horch.

“Ciò ci fa sperare che il tribunale riconosca queste considerazioni assai esaurienti e precise di tutti gli standard ambientali”.

Amburgo, situata a circa 130 km a monte del Mare del Nord, ritiene che l'approfondimento e l'ampliamento del canale sia necessario perché le navi ultra-grandi non possono entrare ed uscire dal suo porto a pieno carico e devono osservare limitazioni a seconda della marea.

Secondo al rapporto di giugno del Global Port Tracker, si prevede che la flotta globale delle portacontainer in grado di trasportare box standard da 14.000 TEU ed oltre possa triplicarsi entro la fine del 2016 e che le più grandi arriveranno a trasportare più di 18.000 TEU.

La HHFA Hamburger Hafen & Logistik AG, che movimenta tre container su quattro nel porto, attualmente ha bisogno di personale ed equipaggiamento straordinario per far fronte ai traffici nei momenti di punta.

Il 19 giugno la HHLA ha dichiarato che il dragaggio fornirebbe più tempo per movimentare i contenitori ed incrementare l'utilizzazione delle navi.

Christian Cohrs, analista presso la M. M. Warburg, ha affermato in una nota del 4 luglio che i volumi possono crescere mentre la HHLA può incrementare i prezzi terminalistici.

Amburgo, un tempo partecipante alla Lega Anseatica, ha ripetutamente aggiustato il passaggio sull'Elba fini dall'epoca medioevale.

La pianificazione dell'attuale progetto, che richiede l'approfondimento del canale di navigazione di circa 1 metro così come l'ampliamento in alcune sezioni per consentire alle grandi navi di incrociarsi facilmente, è iniziata nel 2007.

I piani sono andati avanti per quasi cinque anni pur fra preoccupazioni relative all'ambiente ed alla sicurezza prima che un tribunale bloccasse l'avvio del dragaggio nel 2012, aggiungendosi al rischio che i carichi fossero dirottati verso porti concorrenti dotati di una maggiore profondità come Rotterdam.

“Questo progetto di dragaggio avrebbe effetti significativi e duraturi, dal momento che sono convinto che la crescita delle dimensioni delle navi dovrà pure cessare” ha detto Horch.

Secondo la UVHH (associazione degli imprenditori portuali), circa due terzi dei container movimentati ad Amburgo vengono trasportati da navi con pescaggio superiore a 12,5 metri.
(da: businessweek.com, 14 Luglio 2014)



csteinweg Salerno Container Terminal


Rechercher des hôtels
Destination
Date d'arrivée
Date de départ


Index Première Page Bulletin C.I.S.Co.
Page précédente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail