ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

5 juin 2020 Le quotidien en ligne pour les opérateurs et les usagers du transport 11:36 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXII - Numero 31 AGOSTO 2014

TRASPORTO MARITTIMO

SUEZ STA PER PERDERE LA SUA ESCLUSIVA PER I TRANSITI DI GRANDI PORTACONTAINER?

L'annuncio dell'Egitto in ordine all'espansione del Canale di Suez mediante l'aggiunta di una idrovia parallela al canale esistente per una lunghezza totale di 72 km ha indotto gli operatori del settore dello shipping a riflettere su chi trarrà il massimo vantaggio da questa espansione.

Il piano dal costo di vari miliardi di dollari potrebbe quasi raddoppiare la capacità del canale entro il 2023, riducendo così in modo significativo i colli di bottiglia.

Ci si aspetta che tale riduzione risolva i problemi di ingorgo mettendo le navi in grado di passare in entrambe le direzioni dal momento che l'attuale idrovia è troppo stretta per consentire il transito a doppio senso.

Ciononostante, dato che il completamento di questi ambiziosi piani è previsto per l'anno prossimo, gli operatori del settore marittimo dubitano che ciò si possa fare entro un arco temporale così ristretto.

Per di più, secondo la BIMCO è più probabile che i piani di espansione del Canale di Suez siano destinati a provvedere ai transiti delle portacontainer, in accesa concorrenza con l'espansione del Canale di Panama, piuttosto che rispondere alla domanda di transito delle petroliere.

“A causa delle operazioni di ampliamento e dragaggio portate avanti nel corso degli anni precedenti, il Canale di Suez è in grado di accogliere tutte le navi fatta eccezione per le superpetroliere a pieno carico.

Per quanto possiamo dire, i piani di espansione ci consentirebbero transiti più veloci” spiega la BIMCO.

Peter Sand, responsabile delle analisi marittime alla BIMCO, afferma: “Suez presto perderà la propria esclusiva per quanto riguarda i transiti delle grandi portacontainer.

Un modo per conservare un margine nel mercato sarà quello di migliorare il prodotto.

Poiché Panama rimane in testa con un piccolo margine per quanto attiene la distanza navigabile, i parametri fondamentali da perseguire saranno la rapidità dei transiti ed un prezzo concorrenziale per il servizio fornito.

Oltre a ciò, lo sviluppo di un hub di trasbordo più grande al servizio dei mercati del Mediterraneo orientale e del Mar Nero potrebbe incrementare l'attrattiva dl Canale”.

Il Canale di Suez, che esiste da 145 anni, genera introiti all'Egitto per più di 5 miliardi di dollari su base annua.

Il Canale assicura al settore marittimo una notevole scorciatoia (un risparmio di 7 giorni) quando si viaggia dall'Estremo Oriente all'Europa.
(da: seanews.com.tr, 11 Agosto 2014)



csteinweg Salerno Container Terminal


Rechercher des hôtels
Destination
Date d'arrivée
Date de départ


Index Première Page Bulletin C.I.S.Co.
Page précédente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail