ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

30. Mai 2020 Der tägliche On-Line-Service für Unternehmer des Transportwesens 06:15 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXII - Numero 15 OTTOBRE 2014

LEGISLAZIONE

PASSO AVANTI DELL'IMO VERSO LA CERTIFICAZIONE ELETTRONICA

In futuro gli stati membri dell'IMO dovranno accettare l'uso della certificazione elettronica.

Questa è stata la richiesta della FAL (Commissione per la Facilitazione) e, pertanto, la strada è stata spianata verso una minore documentazione cartacea, minori inconvenienti e minori ritardi nel settore marittimo.

In futuro, dovrà essere più facile l'uso della certificazione elettronica.

Questa è stata la decisione della Commissione per la Facilitazione dell'IMO (Organizzazione Marittima Internazionale delle Nazioni Unite) il 26 settembre scorso quando ha approvato una serie di linee-guida aggiornate sull'uso dei certificati elettronici.

"Queste nuove direttive costituiscono un importante salto qualitativo verso la certificazione elettronica.

In tal modo, l'IMO sta inviando un chiaro segnale ai sensi del quale gli ispettori statali di controllo dei porti, le società di controllo e gli altri operatori marittimi dovranno accettare la nuova certificazione elettronica al pari di quella cartacea" ha dichiarato Andreas Nordseth, direttore generale dell'Autorità Marittima Danese.

La presentazione danese ha fornito spunti per una riflessione

Da anni la Danimarca si sforza di portare la regolamentazione internazionale del settore marittimo nel 21° secolo, compresa la riduzione della documentazione cartacea e delle barriere che si frappongono alle soluzioni elettroniche nel contesto di una linea di attività diversamente ultramoderna.

Pertanto, l'Autorità Marittima Danese ha invitato Thomas Mørk, vice presidente della divisione Standard Marittimi alla DFDS A/S, a lanciare un forte messaggio alla Commissione per la Facilitazione dell'IMO.

"È ora che il mondo marittimo passi dall'onerosa certificazione cartacea alla moderna certificazione elettronica" ha detto Mørk.

Il suo messaggio costituisce la conclusione di un progetto pilota nell'ambito del quale l'Autorità Marittima Danese e la DFDS A/S hanno collaudato in pratica la certificazione elettronica.

Il progetto ha dimostrato che si possono conseguire risparmi in termini sia di tempo che di denaro, vista l'assenza di barriere tecniche o legali di rilievo.

Perciò il compito consiste, precipuamente, nel conseguire l'accettazione a livello internazionale del fatto che la certificazione elettronica è superiore a quella cartacea in tutti i settori di applicazione.

È evidente come la presentazione abbia fornito a molti dei presenti spunti per una riflessione.

Adesso, la documentazione prodotta dalla FAL può essere inviata elettronicamente.

La transizione dal cartaceo alle soluzioni elettroniche è andata avanti anche in un altro settore nel corso della riunione della Commissione per la Facilitazione.

Dopo cinque anni di lavori finalizzati all'ammodernamento della Convenzione FAL, è stato approvato che le autorità statali di bandiera e dei porti dovranno accettare la trasmissione elettronica da parte delle navi della cosiddetta documentazione FAL; in tal modo, le navi non dovranno compilare il formato cartaceo.

Ci si aspetta che gli emendamenti alla Convenzione FAL vengano adottati in occasione della prossima sessione della Commissione che si terrà nel 2016, riducendo pertanto un altro onere ancora rispetto a quelli imposti al settore marittimo.
(da: hellenicshippingnews.com, 30 Settembre 2014)



csteinweg Salerno Container Terminal


Hotels suchen
Zielort
Ankunftsdatum
Abreisedatum


Inhaltsverzeichnis Erste Seite C.I.S.Co. - Mitteilungen
Seite zurück

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genua - ITALIEN
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it