ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

5 juin 2020 Le quotidien en ligne pour les opérateurs et les usagers du transport 02:44 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXII - Numero 30 NOVEMBRE 2014

TRASPORTO STRADALE

LA POLONIA CONSOLIDA LA PROPRIA POSIZIONE QUALE PRINCIPALE PAESE DI AUTOTRASPORTO INTERNAZIONALE DELL'UNIONE EUROPEA

La Polonia ha consolidato la propria posizione quale principale paese di autotrasporto internazionale in Europa secondo i dati annuali appena pubblicati in relazione all'autotrasporto merci dall'agenzia francese CNR (Comité National Routier).

Le sue ditte di autotrasporto hanno realizzato 147.274 milioni di tonnellate per km di movimentazioni relative a traffici internazionali nel 2013, con un incremento del 10,5% rispetto all'anno precedente.

Al secondo posto dietro la Polonia si è piazzata la Spagna, seguita dalla Germania, per quanto i traffici internazionali trasportati dai camionisti di questi paesi siano calati dello 0,4% (per la Spagna) e del 6,6% (per la Germania).

Come mostrano le cifre della CNR gli autotrasportatori polacchi da soli trasportano quasi un quarto di merci internazionali via strada nell'Unione Europea e hanno incrementato la propria attività di “cabotaggio” di circa il 40% nel 2013.

Essi adesso dispongono di una quota del 27% del mercato di cabotaggio dell'Unione Europea, vale a dire le movimentazioni di merci fra due o più mercati che non comprendono il paese di provenienza dell'autotrasportatore.

I traffici internazionali complessivi nei 28 stati membri dell'Unione Europea nel 2013 sono stati in aumento del 6,1% rispetto ai 12 mesi precedenti.

I 13 “nuovi” stati membri che si sono aggregati nel 2004 o dopo tale anno hanno fatto registrare una crescita media dei traffici di quasi il 10% rispetto al solo 2,2% dei 15 stati che da tempo fanno parte dell'Unione Europea.

Sei delle prime 10 posizioni relative all'autotrasporto internazionale sono occupate da questi “nuovi” stati membri dell'Unione Europea, ed i migliori interpreti di tale attività sono stati la Lituania (+13,3%) e la Romania (+26,7%).

Anche la Repubblica Ceca, l'Ungheria e la Slovacchia hanno fatto registrare una solida crescita.

I Paesi Bassi (+10,7%) ed il Portogallo (+23,1%) sono i rimanenti paesi presenti nella classifica dei primi 10, così risultante: Polonia, Spagna, Germania, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Portogallo, Ungheria, Slovacchia, Lituania e Romania.

È degno di nota che gli autotrasportatori del Regno Unito, della Francia e dell'Italia - tre delle maggiori quattro economie dell'Unione Europea - non appaiono fra i primi 10.

I camionisti britannici, classificati al 18° posto, hanno incrementato i propri traffici internazionali dell'1% nel 2013, ma le attività internazionali rappresentano solamente il 5% delle attività di autotrasporto nel Regno Unito, mentre quasi il 60% delle attività complessive degli autotrasportatori polacchi si svolgono su tratte internazionali.
(da: lloydsloadinglist.com, 17 Novembre 2014)



csteinweg Salerno Container Terminal


Rechercher des hôtels
Destination
Date d'arrivée
Date de départ


Index Première Page Bulletin C.I.S.Co.
Page précédente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail