ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

30. Mai 2020 Der tägliche On-Line-Service für Unternehmer des Transportwesens 07:13 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXII - Numero 31 DICEMBRE 2014

LEGISLAZIONE

L'UNIONE EUROPEA INSERISCE I MARITTIMI NELLA PROPRIA NORMATIVA

I ministri del Lavoro e delle Politiche Sociali del Consiglio dell'Unione Europea hanno raggiunto un accordo mercoledì 10 dicembre scorso in ordine alla proposta della Commissione Europea di apportare modifiche a cinque direttive dell'Unione Europea finalizzate ad abrogare l'esclusione dei marittimi da tali direttive.

Le direttive in questione si riferiscono all'insolvenza del datore di lavoro, al Consiglio del Lavoro Europeo, alle informazioni e consultazioni, ai licenziamenti collettivi ed al trasferimento d'impresa.

“Abbiamo accolto favorevolmente l'approccio generale del Consiglio ed elogiamo la Presidenza italiana per il suo eccellente lavoro, che tiene pienamente conto dei suggerimenti dei partner sociali per gli emendamenti alla proposta originale della Commissione” commenta Pia E. Voss, portavoce della ECSA (Associazione Armatori della Comunità Europea).

La ECSA e la ETF (Federazione Europea Lavoratori dei Trasporti), che sono partner sociali europei nel campo del trasporto marittimo, avevano essi stessi raggiunto un accordo sulla questione delle esclusioni dei marittimi dalla normativa dell'Unione Europea nello scorso mese di ottobre.

La ECSA aveva dichiarato che l'accordo è finalizzato ad eliminare alcune scappatoie ed a far sì che i marittimi vengano trattati sullo stesso piano dei lavoratori a terra, pur tenendo conto delle specifiche caratteristiche del settore del trasporto marittimo.

“L'accordo del Consiglio può essere salutato come un esito assai positivo che contribuirà a garantire il pieno godimento del diritto dei marittimi ad essere informati e consultati nell'ambito delle attività lavorative e del loro diritto a condizioni di lavoro giuste ed eque” sottolinea Mark Dickinson, portavoce della ETF.

“Si tratta di un passo nella direzione giusta e noi guardiamo alle discussioni in seno al Parlamento Europeo nella speranza che esse conducano ad una rapida adozione di regole riviste per i marittimi, che possano contribuire a promuovere l'impiego, a migliorate condizioni di vita e di lavoro, ad una appropriata protezione sociale e ad un migliore dialogo fra gli amministratori ed i lavoratori” ha concluso Dickinson.
(da: seanews.com.tr, 15 Dicembre 2014)



csteinweg Salerno Container Terminal


Hotels suchen
Zielort
Ankunftsdatum
Abreisedatum


Inhaltsverzeichnis Erste Seite C.I.S.Co. - Mitteilungen
Seite zurück

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genua - ITALIEN
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it