ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

6 giugno 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 16:02 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 15 APRILE 2015

STUDI E RICERCHE

SECONDO LA BMT LA NAVIGAZIONE A BASSA VELOCITÀ PUÒ DANNEGGIARE I CONTAINER

Secondo la BMT Surveys, membro della Maritime London, i provvedimenti adottati per risparmiare carburante possono comportare un effetto negativo delle forze di fissaggio dei contenitori.

Olivier van der Kruijs, ispettore marittimo e dirigente del settore rischi e qualità della società, basa questo avvertimento sulla valutazione di oltre 100 navi portacontainer effettuata lo scorso anno.

Il dirigente afferma che l'ultima generazione di navi portacontainer è stata progettata non solo per incrementare la capacità ma anche per migliorare l'efficienza energetica e le prestazioni ambientali.

L'aumento dei prezzi del carburante in combinazione con una persistente pressione sulle tariffe di nolo ha costretto gli armatori e gli operatori marittimi a controllare rigorosamente il quantitativo di carburante utilizzato.

Ciò ha comportato l'adozione di una navigazione in economia ed altri provvedimenti relativi all'efficienza del carburante.

Secondo la BMT, il monitoraggio dell'efficienza del carburante può essere conseguito in un certo numero di modi: ad esempio, utilizzando software informatici che provvedano al monitoraggio ed all'analisi della prestazione della nave e dei parametri operativi in tempo reale.

Il risultato di queste analisi può quindi suggerire, ad esempio, la modifica della velocità, dell'assetto e del pescaggio.

L'assetto ottimale varia a seconda della velocità, del dislocamento, delle condizioni meteorologiche e della forma dello scafo sott'acqua e può costituire un fattore significativo per il risparmio di carburante.

Uno studio ha suggerito che il consumo di carburante potrebbe essere ridotto di qualcosa come il 5% utilizzando questa tecnologia.

Tuttavia, come effetto collaterale indesiderato, questo metodo per il risparmio di carburante può incrementare le forze dinamiche da calcolare per i contenitori ed il loro fissaggio, con la possibilità che esse eccedano il livello massimo permissibile.

La BMT effettua regolari ispezioni su navi portacontainer, nel corso delle quali una particolare attenzione viene prestata alla richiesta di rivedere i dati informativi relativi al fissaggio e di stabilire se vi sia una situazione a bordo per cui le forze di fissaggio dei contenitori vengono superate.

Normalmente, per la preparazione di un piano di stivaggio, vengono calcolate la stabilità e le forze di fissaggio.

Questi calcoli tengono conto delle normali modifiche alla stabilità quale conseguenza del consumo atteso di carburante o delle modifiche alla quantità di acque di zavorra durante la navigazione.

È apparso chiaro che nel corso del viaggio la nave talvolta riceve istruzioni dagli armatori (o dai noleggiatori) di effettuare adeguamenti al fine di migliorare l'efficienza del carburante.

Avvisa la BMT: "Questi adeguamenti (non programmati) del pescaggio e dell'assetto hanno incrementato l'altezza metacentrica in varie occasioni e, di conseguenza, anche le forze dinamiche che agiscono sui container e sui fissaggi.

Ciò potrebbe comportare una situazione in cui la nave lasci il porto con forze di fissaggio calcolate entro i limiti progettuali, ma che superi quei limiti in una fase successiva quando sono stati effettuati gli adeguamenti dell'assetto.

Per le navi che fanno un viaggio con tempo buono, è improbabile che superare le forze massime di fissaggio progettuali comporti qualche danno al carico.

Tuttavia, se la nave dovesse non rispettare i propri "criteri progettuali di movimento", potrebbero verificarsi danni alle pile di contenitori ed al carico, quale risultato indiretto del risparmio di carburante".
(da: marinelink.com, 25 Marzo 2015)



csteinweg


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail