ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

6 giugno 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 15:00 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 31 MAGGIO 2015

PORTI

MAGGIORI VOLUMI PRODUTTIVI DEI CARICHI DI ORIGINE MARITTIMA NEL PRIMO TRIMESTRE PER IL PORTO DI AMBURGO

Il Porto di Amburgo ha movimentato in totale volumi produttivi per 35,6 milioni di tonnellate (in aumento dello 0,1%) nel primo trimestre del 2015.

I carichi alla rinfusa per 11,7 milioni di tonnellate (più 12,3%) ed i trasporti containerizzati per ferrovia fra il porto ed il suo hinterland per 602.000 TEU (più 11,1%) sono stati quelli che hanno maggiormente contribuito alla crescita dei risultati.

"Possiamo essere nel complesso soddisfatti per la tendenza del primo trimestre relativa ai risultati produttivi dei carichi di origine marittima.

Anche se un leggero calo del 4,9% dei risultati inerenti alle merci generali per 23,9 milioni di tonnellate fa lievemente scemare la nostra soddisfazione, questo resta il miglior primo trimestre di sempre nella storia del porto" ha sostenuto Axel Mattern, membro del comitato esecutivo per il marketing del Porto di Amburgo in occasione della conferenza stampa trimestrale dell'associazione del marketing.

I risultati dei carichi alla rinfusa sono stati in aumento in tutti e tre i segmenti: il 19,4% per 2,7 milioni di tonnellate per i carichi aspirabili, il 17,2% per 5,5 milioni di tonnellate per i carichi da presa e l'1,3% per 3,5 milioni di tonnellate per i carichi liquidi.

La tendenza è stata particolarmente notevole per le importazioni di carbone che a 1,8 milioni di tonnellate si sono incrementate del 64,1%.

Dal lato delle esportazioni, il principale contributo a questo eccellente risultato è stato apportato dal frumento, i cui volumi movimentati sono saliti del 44,0% sino a 1,62 milioni di tonnellate.

I risultati containerizzati relativi ai primi tre mesi dell'anno per 2,3 milioni di TEU (contenitori standard da 20 piedi) sono rimasti al di sotto degli ottimi risultati dell'anno precedente, che era stato insolitamente soddisfacente, rappresentando un avanzamento di non meno dell'8,0%.

Quindi adesso si è verificato un leggero calo del 2,3%.

Ciò è attribuibile principalmente alla diminuzione dei traffici containerizzati con la Russia.

Nel primo trimestre complessivamente 109.000 TEU sono stati trasportati da Amburgo ai porti russi sul Baltico.

Questo risultato ha costituito un calo del 34,8% rispetto al medesimo trimestre dell'anno precedente.

A detta di Axel Mattern, si può presumere che se le sanzioni dovessero essere annullate e dovesse verificarsi una ripresa nell'economia russa, i traffici esteri di origine marittima via Amburgo dovrebbero impennarsi di nuovo.

Il suo collega nel comitato esecutivo Ingo Egloff ha sottolineato come il Porto di Amburgo sia il principale hub del Nord Europa per i servizi containerizzati con la regione del Baltico e come il settore marketing del porto stia prestando sempre maggiore attenzione ai mercati del Baltico. Anche il recente ingresso dei porti di Göteborg e Bronka nell'associazione del marketing sottolinea i suoi eccellenti collegamenti con la regione.

Crescita sopra la media dei trasporti nell'hinterland

I trasporti containerizzati nell'hinterland per ferrovia, camion e battelli fluviali hanno fatto progressi sopra la media e con 1,5 milioni di TEU hanno conseguito una crescita del 7,3%.

"Il fatto di essere il principale porto ferroviario d'Europa non è per noi una coincidenza. Con i nostri intelligenti orari di trasporto, non dovrebbero verificarsi colli di bottiglia nell'ambito dei traffici in entrata ed uscita dal Porto di Amburgo. Ciò può essere conseguito, ad esempio, mediante una maggiore utilizzazione della ferrovia per i trasporti dallo scalo marittimo all'hinterland" spiega Egloff.

Nei primi tre mesi del 2015, carichi per un totale di 11,4 milioni di tonnellate, ovvero un incremento dell'8,3%, sono stati trasportati sulla rete ferroviaria del porto di Amburgo. Con 602.000 TEU, i trasporti containerizzati su rotaia sono cresciuti non meno dell'11,1%. In futuro, sarà fatto un uso ancor più efficiente delle infrastrutture ferroviarie del porto.

Un controllo prevalente e neutrale, ovvero la "Gestione delle Operazioni Ferroviarie" assumerà il coordinamento dei servizi ferroviari ed ottimizzerà ulteriormente i processi operativi. Assieme, gli operatori terminalistici, l'amministrazione portuale e la rete ferroviaria tedesca - la DB Netze - puntano ad incrementare continuamente la qualità e l'efficienza del Porto di Amburgo quale elemento della filiera distributiva.

"Unitamente agli altri stati della Germania settentrionale, a Berlino faremo pressioni affinché le direttrici di traffico dagli scali marittimi all'hinterland possano essere prese nella giusta considerazione nel contesto del nuovo Piano Federale delle Infrastrutture di Trasporto. Solamente un'infrastruttura ad elevate prestazioni ed integra garantirà l'accesso in entrata ed in uscita agli scali marittimi nell'interesse dell'intera economia nazionale.

Pertanto, noi speriamo altresì in una decisione favorevole quest'anno da parte del Tribunale Amministrativo Federale di Lipsia riguardo alla realizzazione del dragaggio del canale navigabile sul Basso ed Esterno Elba" rimarca Egloff.

Sia il dragaggio del canale che l'espansione e l'ammodernamento delle infrastrutture di trasporto sono di grande importanza per il futuro sviluppo di Amburgo quale principale porto e centro logistico della Germania. Collegamenti trasportistici efficienti rappresentano le arterie essenziali per il commercio estero globale.

L'intelligente interscambio ed uso dei dati relativi al trasporto ed alla logistica, varato ad Amburgo con lo smartPORT, semplificherà il controllo efficiente delle filiere di trasporto multimodale. Il miglioramento dell'utilizzazione delle attuali infrastrutture di trasporto di conseguenza consentirà l'accettazione ed il trasporto di volumi di carichi aggiuntivi.
(da: hellenicshippingnews.com, 19 Maggio 2015)



csteinweg


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail