ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

6 giugno 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 03:45 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXIII - Numero 31 DECEMBRE 2015

TRASPORTO MARITTIMO

UFFICIALE LA FUSIONE FRA COSCO E CHINA SHIPPING

La Cina ha annunciato di avere pianificato la riorganizzazione di due importanti gruppi di trasporto marittimo con entrate combinate di oltre 40 miliardi di dollari USA, spianando la strada alla creazione di una delle maggiori linee di navigazione containerizzate e dimostrando l'intenzione del paese di creare protagonisti nazionali che siano competitivi a livello globale.

Come annunciato dalla Commissione Statale per la Supervisione e l'Amministrazione dei Beni Patrimoniali in una dichiarazione rilasciata l'11 dicembre dal Consiglio di Stato sul proprio sito web, i gruppi China Ocean Shipping e China Shipping consolideranno le operazioni.

Secondo l'agenzia di stampa Xinhua, ciò comporta la creazione di quattro enti quotati in borsa che si concentreranno ciascuno su un aspetto dell'attività di trasporto marittimo: trasporto marittimo containerizzato, finanziamento del trasporto marittimo, trasporto marittimo di petrolio e gas ed attività terminalistiche globali.

Le varie unità devono ancora effettuare i relativi annunci.

La Cina sta revisionando le inefficienti compagnie di navigazione statali al fine di sostenere un'economia avviata alla sua crescita più lenta degli ultimi 25 anni.

Il piano mira ad effettuare tagli nei settori afflitti da eccesso di capacità creando nel contempo ditte competitive a livello mondiale in settori ad alto valore quali l'aerospaziale e la tecnologia ferroviaria avanzata.

La Bloomberg News aveva riferito della possibilità di combinazione delle due compagnie di navigazione cinesi il 7 agosto scorso.

Tre giorni dopo, almeno otto unità quotate in borsa dei gruppi China Shipping e Cosco avevano sospeso gli scambi a Hong Kong e Shanghai, citando “importanti transazioni” delle società-madri.

Quattro aree

Secondo la Xinhua, una volta ultimata la ristrutturazione, la China Cosco Holdings sarà l'ente quotato in borsa per il trasporto marittimo containerizzato, rilevando le navi portacontainer ed i contenitori dalla China Shipping Container Lines, nota anche come CSCL, sulla base di noleggi.

A detta di Alphaliner, la combinazione delle sue attività di linea containerizzate darebbe all'ente combinato una quota percentuale del 7,7 del mercato containerizzato, superando la Hapag-Lloyd AG per divenire la quarta forza del settore.

La stessa Alphaliner afferma che la CMA CGM, che all'inizio del mese aveva acquisito la Neptune Orient Lines Ltd., conserverebbe la propria terza posizione con una quota di mercato dell'11,5%.

La CSCL prenderà in carico i servizi finanziari del trasporto marittimo, mentre la Cosco Pacific Ltd si occuperà delle attività terminalistiche globali combinate dopo avere acquisito i moli detenuti dalla China Shipping CSCL.

La China Shipping Development Co. sarà il punto focale delle attività di trasporto di petrolio e gas.

Precedente ferroviario

L'accordo dell'11 dicembre sul trasporto marittimo fa seguito alla fusione nello scorso mese di maggio fra CSR Corp. e China CNR Corp. allo scopo di costituire la CRRC Corp., un produttore di equipaggiamenti ferroviari che sovrasta i rivali esteri Siemens AG ed Alstom SA.

Quell'iniziativa è una dimostrazione delle intenzioni della Cina di realizzare enormi società le cui economie di scala consentirebbero loro di competere in modo più aggressivo in ordine agli accordi con ditte estere.

All'inizio di dicembre la China Minmetals Corp., maggior commerciante di metalli del paese, ha concordato di acquisire la China Metallurgical Group Corp., un gruppo statale di ingegneria civile ad attività minerarie.

La SESAC sta predisponendo un fondo statale allo scopo di assorbire i debiti inesigibili del settore minerario, gente che, come ha dichiarato, ha familiarità al riguardo.

La Cina ha istituito la mattina dell'11 dicembre un termine di scadenza di due anni per le imprese in perdita appartenenti al governo centrale per migliorare le proprie prestazioni, ai sensi del quale le ditte che subiscono perdite per tre anni consecutivi sono soggette alla chiusura, mandando nel contempo un segnale alle ditte controllate dai governi provinciali affinché intensifichino la propria azione.

Problemi marittimi

Combinare le operazioni potrebbe aiutare le compagnie di navigazione ad ampliare la propria presenza ed a migliorare il potere contrattuale, ma non riuscirebbe nell'immediato a risolvere il problema dell'eccesso di capacità che il settore ha dovuto affrontare negli ultimi anni.

Secondo la Drewry Shipping Consultants Ltd, ci si aspetta che questo ed il prossimo anno vangano consegnate navi con una capacità combinata di circa 2,9 milioni di contenitori da 20 piedi, anche se le linee di navigazione stanno ritirando navi da alcuni traffici allo scopo di far salire le tariffe nel corso della lenta stagione invernale.

Secondo la Shanghai Shipping Exchange, le tariffe a pronti per trasportare un container da 20 piedi dall'Asia all'Europa sono diminuite sino a 275 dollari USA nella settimana terminata il 4 dicembre, in ribasso del 50% rispetto alla settimana precedente.

Le tariffe verso la Costa Occidentale statunitense sono calate sino a 891 dollari USA per un box da 40 piedi.

Il 7 dicembre, la CMA CGM ha presentato un'offerta d'acquisto della Neptune Orient per 2,4 miliardi di dollari USA, un accordo finalizzato a consolidare le posizione della CMA CGM quale terza maggiore compagnia di navigazione containerizzata del mondo ed a colmare il divario con il leader del mercato A.P. Møller-Maersk A/S.

Le compagnie devono ottenere l'approvazione da parte degli Stati Uniti, dell'Europa e della Cina per poter portare a termine l'acquisizione entro il mese di agosto.

La China Shipping Container Lines, settima linea di navigazione containerizzata al mondo secondo il sito web della Alphaliner, partecipa ad un'alleanza con la CMA CGM e la United Arab Shipping Co., mentre la Cosco, sesta al mondo in ordine di grandezza, fa parte della CKYHE.

Entrambe le compagnie di navigazione cinesi effettuano operazioni terminalistiche portuali così come trasporto marittimo containerizzato ed attività di trasporto di rinfuse secche.

Il gruppo China Shipping ha conseguito entrate per 82,8 miliardi di yuan (12,8 miliardi di dollari USA) nel 2014, mentre il gruppo Cosco secondo il suo sito web ha conseguito entrate pari a 169,8 miliardi di yuan.
(da: gcaptain.com, 11 dicembre 2015)



csteinweg


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail