ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

20. November 2018 Der tägliche On-Line-Service für Unternehmer des Transportwesens 08:59 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXVI - Numero 30 GIUGNO 2018

LOGISTICA

AMAZON "RIDEFINIRÀ LA LOGISTICA GLOBALE NEL GIRO DI UN DECENNIO"

L'espansione di Amazon ed il più vasto impatto delle vendite al dettaglio su internet e delle nuove tecnologie trasformeranno completamente e ridefiniranno il commercio e la logistica globale nel giro di un decennio.

Questo è il messaggio che David Jinks, responsabile delle ricerche sui consumatori alla ParcelHero, porterà al Digital Ship Maritime CIO Forum di Londra la settimana prossima.

"Dall'aereo di proprietà e dai servizi di trasporto marittimo della Amazon alle consegne dirette ai frigoriferi dei consumatori, nonché dalla Catena di Blocchi e dall'Internet delle Cose alla stampa in 3D, l'impatto del commercio elettronico sta a significare che le filiere distributive globali saranno trasformate da qui al 2028" afferma Jinks nel corso di una anteprima della sua presentazione per la settimana prossima.

In un momento in cui le politiche commerciali degli Stati Uniti sembrano essere la maggiore minaccia per la filiera distributiva mondiale, Jinks sostiene che gli acquisti da casa avranno un impatto sul settore di gran lunga maggiore rispetto a quello comportato dal presidente statunitense Donald Trump.

Jinks mette in evidenza il crollo negli ultimi anni di diverse importanti catene di negozi di spicco e afferma che "questo tsunami raggiungerà presto le reti commerciali globali".

Jinks prevede che società come la Amazon useranno i propri servizi logistici per indirizzare i traffici internazionali, aggirando i tradizionali fornitori di logistica globale e sottolinea: "Gli iscritti ad Amazon Prime spendono il doppio di quanto non facciano i non iscritti con il gigante del commercio elettronico ed esso si serve di consegne gratuite, servizi nel giro di un'ora eccetera come un'esca per conseguire nuove iscrizioni.

Persuadendo i dettaglianti ad utilizzare il suo Fulfilment assicurato dai servizi Amazon paneuropei e statunitensi, la società realizzerà nuovi modelli di trasporto marittimo e trasformerà il settore.

Tutto ciò è nel contesto del suo dichiarato intento di essere il canale attraverso il quale tutto quanto viene consegnato".

Jinks afferma che la prova di quanto sopra è già sotto gli occhi di tutti sulla propria soglia di casa, citando l'esempio del Regno Unito.

"La Amazon Logistics ora consegna la maggior parte dei vostri pacchetti della Amazon, mentre non lo fanno ad esempio le Poste Reali".

"E non pensiate che la Amazon Logistics pensi solo a distribuire i propri prodotti; essi non sono che la metà del totale.

La ditta nell'ambito della logistica cinese/statunitense è passata ad essere una fornitrice di servizi completi.

La Amazon Logistics+ ha messo nel mirino i grossisti cinesi medio-piccoli - essi potrebbero essere venditori Amazon, così come potrebbero essere utenti di Alibaba - per vendere negli Stati Uniti.

Così, quanto ci vorrà perché la Amazon controlli anche una flotta di navi proprie?" si domanda.

"Amazon già gestisce una propria flotta di aerei.

A gennaio, la Amazon Air aveva una flotta di 32 aerei cargo Boeing 767 con base nel Kentucky".

Nel contempo, più vicino a casa, le consegne a domicilio ed il commercio elettronico stanno trasformando i requisiti delle filiere distributive interne.

"Un nuovo modello di logistica a raggiera caratterizzerà i mega hub nelle periferie delle città per rifornire i piccoli hub all'interno delle aree urbane" prevede.

"I veicoli elettrici, i droidi ed i droni potrebbero allora essere utilizzati per le consegne dell'ultimo miglio di pari passo con l'intensificarsi del giro di vite sul diesel".

Guardando ad alcune delle più creative visioni del futuro di Amazon, sottolinea come "Amazon abbia brevettato magazzini fluttuanti denominati AFC (Airborne Fulfilment Centres, centri di esecuzione aviotrasportati) che smistano gli articoli lungo il percorso e possono essere utilizzati in occasione di eventi speciali eccetera.

Gli AFC verrebbero posizionati sulle principali città per essere pronti alle consegne nei momenti di punta e sarebbero l'ideale per i festival musicali e gli eventi sportivi".

Peraltro, per tornare con i pedi per terra, Jinks indica altresì le altre nuove tecnologie che cambieranno sostanzialmente le filiere distributive globali".

"L'Internet delle Cose significa che gli elettrodomestici come i frigoriferi e le macchine per il caffè presto ordineranno automaticamente la nuova fornitura di caffè o di latte" prevede.

"Ciò vuol dire che la domanda può essere prevista, riducendo i requisiti di stoccaggio.

Ed i nostri acquisti su internet in futuro saranno consegnati nel portabagagli delle nostre auto o persino nelle nostre cucine mentre noi siamo fuori.

E presto l'imballaggio intelligente avviserà gli acquirenti quando un prodotto è sugli scaffali e metterà la nostra torta in grado di comunicare le istruzioni di cottura direttamente al microonde".

Jinks ritiene inoltre che la stampa in 3D apporterà "una dimensione interamente nuova nella filiera distributiva", notando: "Già le stampanti domestiche sono passate oltre la plastica e le resine per produrre articoli in acciaio e titanio che realizzano le cose a partire da strisce sottili.

Ma che dire degli articoli più grandi come le parti di automobili, i mobili di plastica eccetera?

È probabile che i produttori ed i dettaglianti del commercio elettronico svilupperanno un centro di produzione e distribuzione ibrido, realizzando e spedendo gli articoli più grandi che non possono essere prodotti con una stampante a 3D in casa".

Conclude Jinks: "Forse un giorno la sola cosa che spediremo mai a livello globale saranno le strisce di plastica e metallo per l'uso nei centri di produzione e distribuzione ibridi situati a casa e nelle stampanti pressi i negozi di spicco.

La stampa in 3D certamente realizzerà una nuova dimensione nelle filiere distributive dal momento che i prodotti sono messi a disposizione per una consegna letteralmente ancora freschi di stampa".
(da: lloydsloadinglist.com, 14 giugno 2018)



ABB Marine Solutions


Hotels suchen
Zielort
Ankunftsdatum
Abreisedatum


Inhaltsverzeichnis Erste Seite C.I.S.Co. - Mitteilungen
Seite zurück

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genua - ITALIEN
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it