ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

18 ottobre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 15:25 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXXVI - Numero 30 SETTEMBRE 2018

TRASPORTO FERROVIARIO

IL SETTORE FERROVIARIO CHIEDE UNO STANZIAMENTO DELL'UNIONE EUROPEA CHE ASSICURI LA TRASFORMAZIONE DIGITALE DEL TRASPORTO

La CER (Community of European Railway and Infrastructure Companies), vale a dire la comunità delle imprese ferroviarie ed infrastrutturali europee, ha accolto favorevolmente la bozza di relazione del Parlamento Europeo in ordine alla nuova proposta sul CEF (Connecting Europe Facility, lo Strumento per Collegare l'Europa), ma si aspetterebbe che essa domandasse un incremento dello stanziamento per il trasporto in linea con le esigenze di investimento del settore europeo dei trasporti.

La CER si occupa anche degli emendamenti portati avanti riguardo alla mobilità militare.

L'attuale programma CEF per i trasporti genera posti di lavoro e crescita, contribuisce alla prosperità ed alla coesione in tutta Europa e procura valore aggiunto europeo concentrandosi sulla interoperabilità ed investendo in progetti transfrontalieri.

Questi vantaggi sono delineati nella nuova scheda informativa della CER "Il CEF ed i suoi benefici in senso lato" che può essere scaricata dal sito:

http://www.cer.be/publications/latest-publications/connecting-europe-facility-cef-and-its-wider-benefits.

Le priorità d'investimento della ferrovia continuano a concentrarsi sul completamento della rete interoperabile TEN-T e sul supporto alla trasformazione digitale delle operazioni ferroviarie, compreso lo ERTMS a bordo e sui binari.

Per quest'ultimo, il settore ferroviario stima che siano richiesti almeno 15 miliardi di euro per la futura dotazione finanziaria dell'Unione Europea in relazione al periodo 2021-2027.

In tale contesto la CER chiede ai responsabili politici di evidenziare meglio l'importanza della trasformazione digitale delle ferrovie nella nuova proposta CEF mediante l'incremento delio stanziamento CEF per i trasporti di almeno 10 miliardi di euro e di assegnare uno specifico stanziamento alle azioni a supporto delle applicazioni telematiche e dell'automazione.

Il direttore esecutivo della CER Libor Lochman afferma: "Anche se accogliamo favorevolmente la bozza di relazione del Parlamento Europea sulla proposta dello Strumento per Collegare l'Europa, riteniamo che nell'odierna era di trasformazione digitale lo stanziamento pur rinforzato per le tecnologie intelligenti come proposto dalla Commissione non sia sufficiente.

Nel caso delle ferrovie, uno stanziamento CEF inadeguato ritarderà lo sviluppo dell'ERTMS e metterà a rischio la realizzazione di un sistema di trasporto intelligente, sostenibile, efficiente e sicuro per le persone e le cose in Europa.

Accoglieremo con favore il fatto che il Parlamento Europeo adotti una posizione più decisa su questo punto".

La bozza di relazione del Parlamento Europeo sul futuro Regolamento CEF contiene inoltre diversi emendamenti inerenti la mobilità militare.

Anche se la CER accoglie favorevolmente l'intenzione dei relatori di fare maggiore chiarezza sulla mobilità militare, la proposta che ogni progetto di comune interesse finanziato ai sensi del nuovo programma CEF debba integrare i requisiti tecnici di mobilità militare nella fase di elaborazione è poco realistica e comporterebbe un'esplosione dei costi.

La CER chiede ai responsabili politici di affrontare la questione con urgenza.
(da: transportjournal.com/cer.be, 7 settembre 2018)



ABB Marine Solutions Consorzio ZAI Salerno Container Terminal


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail