ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

25 giugno 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 04:06 GMT+2



CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERS ANNO XXXVI - Numero 31 DICEMBBRE 2018

TRASPORTO MARITTIMO

L'AGGIORNAMENTO CON I FILTRI DEPURATORI POTREBBE TENERE A BADA LA CAPACITÀ DELLE PORTACONTAINER

Secondo la Drewry, l'aggiornamento con i filtri depuratori in vista del limite allo zolfo nel 2020 potrebbe dare un temporaneo impulso alle tariffe di nolo attraverso le limitazioni di capacità l'anno prossimo.

La ditta di analisi con sede a Londra afferma che sebbene le portacontainer dotate di questa tecnologia per la depurazione dei gas di scarico saranno in minoranza, il loro numero è in aumento.

E questo malgrado la tecnologia in questione sia stata contestata, in particolare per quanto riguarda i cosiddetti filtri depuratori a circuito aperto, che sono stati vietati in alcune regioni fra cui Singapore.

Se, tuttavia, la tendenza all'aumento dei filtri depuratori continuerà, a detta della Drewry esiste il potenziale perché qualche innovazione dal lato dell'offerta possa dimostrarsi vantaggiosa per i vettori.

A seconda delle dimensioni e del tipo di nave, un aggiornamento con i filtri depuratori può richiedere sino a sei settimane di tempo per essere attuato.

Abbastanza tempo per indurre un impatto sulla disponibilità di slot, secondo la Drewry.

"Ci si aspetta che la nuova regolamentazione riaccenda il mercato delle demolizioni dopo un'annata al ribasso nel 2018 mediante l'eliminazione di un numero maggiore delle unità più vecchie, le navi che inquinano di più che non saranno più economiche dopo il 2020, ma ad un livello più macroeconomico che un certo numero di traffici possa assistere all'impiego di numeri provvisoriamente ridotti l'anno prossimo dato che un numero maggiore di navi sarà posto fuori servizio a scopo di aggiornamento" afferma la Drewry.

Dopo una partenza lenta, l'adozione del filtro depuratore per conformarsi alla normativa sul basso contenuto di zolfo ha gradualmente recuperato.

La Mediterranea Shipping Co indica la strada quanto al numero di navi poiché quelle destinate all'aggiornamento rappresentano quasi la metà del numero complessivo, ma anche la Hyundai Merchant Marine, la CMA CGM e la Maersk Line hanno annunciato piani finalizzati all'adozione della tecnologia per almeno alcune unità delle proprie flotte.

Secondo la Drewry, l'ultimo conteggio mostra 266 portacontainer aggiornate, che rappresentano una capacità aggregata di 2,2 milioni di TEU.

"Mentre la flotta di filtri depuratori rappresenta solo il 5% della flotta quanto ai numeri, essa costituisce due volte quella percentuale quanto alla capacità in TEU a causa della preferenza accordata alle navi più grandi che vengono aggiornate" sostiene.

"Inoltre, la penetrazione dei filtri depuratori è molto più significativa nei registri delle ordinazioni che combinata con il numero maggiore di aggiornamenti anticipati rispetto ai tempi porterà la percentuale ancora più in alto".

Nei principali traffici est-ovest, la penetrazione delle navi dotate di filtri depuratori è allo stato attuale alquanto bassa.

La Drewry sottolinea che nei traffici Asia-Mediterraneo solo il 17% delle navi viaggiava con filtri depuratori a novembre.

Nel contempo, nel transpacifico questo numero è stato di circa il 10% nel traffico Asia-Costa Orientale del Nord America e del 9% nei servizi Asia-Costa Occidentale del Nord America.

Le navi aggiornate con filtri depuratori nei traffici Asia-Nord Europa sono state ancora meno, rappresentando il 5% della flotta complessiva.

"Questo significa che ci sono ampi margini affinché quelle navi vengano tolte dal servizio attivo l'anno prossimo per essere aggiornate, cosa che, a meno che esse non vengano rimpiazzate, ridurrà l'utilizzazione complessiva e favorirà l'inflazione nel mercato delle tariffe di nolo a pronti" dichiara la Drewry.

Secondo la Drewry, l'impatto sul mercato a pronti tuttavia dispenderà dalla portata dell'ondata di aggiornamenti e da come le linee di navigazione gestiranno il processo a fianco dei programmi di partenza a vuoto o se in effetti essa le rimpiazzerà tutte insieme.
(da: lloydsloadinglist.com, 18 dicembre 2018)



ABB Marine Solutions Voltri-Pra Terminal Europa Vincenzo Miele


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail