ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

27 giugno 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 02:06 GMT+2



CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERS ANNO XXXVI - Numero 31 DICEMBBRE 2018

TRASPORTO FERROVIARIO

COSTITUITA A KATOWICE LA COALIZIONE RAIL FREIGHT FORWARD

Venerdì 14 dicembre è stata varata a Katowice in Polonia la coalizione Rail Freight Forward.

Si tratta di una coalizione di società ferroviarie europee impegnate a ridurre l'impatto negativo del trasporto merci sul pianeta.

L'obiettivo principale è una quota modale del 30% per ferrovia entro il 2030.

Lo hanno definito il trasporto misto più intelligente.

La ferrovia è il modo di viaggiare motorizzato più efficiente dal punto di vista del carbonio: le emissioni di CO2 derivanti dalle ferrovie rappresentano meno del 3% delle emissioni di CO2 dei trasporti, sebbene movimentino il 17% del trasporto merci interno e l'8% di passeggeri in Europa, secondo la CER (European Railway and Infrastructure Companies), uno dei partecipanti alla coalizione.

Nonostante tali fatti, il trasporto ferroviario rappresenta il 18% del mercato del trasporto merci.

30 per cento

Entro il 2030, a detta delle parti, questa quota dovrebbe quasi raddoppiarsi.

Secondo il Libro Bianco sui Trasporti della Commissione Europea del 2011, entro il 2030 dovrebbe essere possibile dirottare più del 30% del trasporto merci stradale oltre i 300 chilometri verso altre modalità come il trasporto ferroviario o via acqua.

La Rail Freight Forward Coalition ha sottoscritto il 14 dicembre la Rail Freight Vision 2030 e il suo manifesto, sottolineando così l'obiettivo.

Per rimarcare il proprio impegno sul clima, la coalizione lancerà anche il Noah's Train, la più lunga opera d'arte mobile di trasformazione del mondo.

Progettato da eminenti artisti di strada europei ed ispirato al vecchio racconto, esso simboleggia la speranza che il trasporto merci ferroviario porti al nostro futuro comune.

Il treno si fermerà a Vienna il 14 gennaio, a Berlino il 24 gennaio, a Parigi il 5 febbraio ed a Bruxelles il 20 febbraio.

Cooperazione

Una forte cooperazione all'interno del settore è fondamentale per sbloccare il potenziale ferroviario e garantire il suo ruolo quale migliore soluzione per ridurre le emissioni nocive, decongestionare le strade europee e fornire i servizi efficienti e competitivi richiesti dai clienti, sottolinea la ERFA, un altro partecipoante alla coalizione.

L'organizzazione lobbistica sottolinea che è necessario un ulteriore lavoro per garantire il supporto tanto necessario dei gestori delle infrastrutture in modo che le ferrovie possano competere con successo con altri modi di trasporto per i clienti.

Gestori delle infrastrutture

Secondo la presidente dell'ERFA Lindsay Durham i governi devono supportare i gestori delle infrastrutture mettendo in atto incentivi per affrontare i problemi ricorrenti nella rete che comportano ritardi e cancellazioni del servizio.

"A meno che la responsabilità non dipenda dal tentativo di prevenire e risolvere i ricorrenti disturbi alla rete ferroviaria, come la caduta di alberi sui binari, i suicidi e i problemi legati alla manutenzione, la ferrovia non sarà in grado di affrontare seriamente il suo problema di qualità".

Inoltre, la Drham ha chiesto un'infrastruttura più standardizzata, ad esempio uno scartamento standard per trasportare container standard, in modo da ridurre i costi unitari, consentendo un prezzo più competitivo.

"Se le infrastrutture non sono adatte allo scopo, allora sono le imprese ferroviarie che subiscono le inefficienze".

Mercato competitivo

È inoltre necessario un quadro migliore per garantire la concorrenza all'interno della ferrovia, afferma l'organizzazione.

"La concorrenza induce l'innovazione, gli investimenti, l'efficienza e le nuove idee.

Gran parte del quadro politico è già stato messo in atto, ma non esiste ancora un mercato aperto e competitivo in tutti i paesi.

Pertanto sosterremo l'evoluzione dei pacchetti ferroviari esistenti per far sì che ci sia davvero assoluta chiarezza e nessun nascondiglio per la discriminazione ".

La Rail Freight Forward è composta da operatori di trasporto merci ferroviario supportati da CER, ERFA, UIC e VDV.

I membri attuali della coalizione Rail Freight Forward sono BLS Cargo, CD Cargo, CFL Multimodal, DB Cargo, GreenCargo, Lineas, Gruppo LTE, Mercitalia, Ost-West Logistik, PKP Cargo, Rail Cargo Group, FFS Cargo, SNCF Logistics e ZSSK Cargo.
(da: railpage.com, 14 dicembre 2018)



ABB Marine Solutions Voltri-Pra Terminal Europa Vincenzo Miele


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail