ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

24. August 2019 Der tägliche On-Line-Service für Unternehmer des Transportwesens 22:46 GMT+2



CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERS ANNO XXXVII - Numero 15 LUGLIO 2019

PORTI

SI INASPRISCE L'OPPOSIZIONE POLITICA AI PROGRAMMI D'INVESTIMENTO DELLA COSCO SHIPPING NEL PORTO DEL PIREO

Gli interessi politici e finanziari sono ai ferri corti in ordine al futuro programma d'investimento della cinese Cosco Shipping per il Pireo, uno dei principali porti containerizzati del Mediterraneo.

L'investimento nel porto greco del Pireo in fase di rapida espansione è stato al centro di una riunione di alto profilo e variamente partecipata il 21 giugno fra la dirigenza della multinazionale cinese, il sindaco di Shanghai in visita Ying Yong, l'amministrazione recentemente rieletta della città portuale ed altre parti interessate.

La riunione ed i contatti ad alto livello sono avvenuti in seguito al fatto che il piano finanziario da 675 milioni di dollari della PPA (Autorità Portuale del Pireo) controllata dalla Cosco si è trovato continuamente di fronte ad ostacoli ed alla opposizione sia del governo greco che di enti locali.

L'opposizione si è intensificata per il piano della Cosco di aggiornare ed espandere i servizi di riparazione delle navi nell'ambito dell'area portuale così come a causa della proposta di realizzazione di un centro commerciale esclusivo, hotel di lusso ed un nuovo hub logistico all'interno degli spazi portuali.

Il rieletto sindaco del Pireo Yannis Moralis afferma che la sua amministrazione vorrebbe migliorare la cooperazione con la Cosco, ma vorrebbe altresì che l'autorità portuale controllata dai cinesi stringesse maggiormente i propri legami con la società e gli interessi imprenditoriali locali.

La Cosco Shipping con sede a Shanghai ha acquisito una quota di controllo della PPA nel 2016 dopo avere presentato l'offerta più alta in una gara internazionale prima del 2014.

La Cosco ha acquisito una concessione quarantennale per il porto, sebbene il governo di sinistra si fosse opposto a qualsiasi privatizzazione quando era all'opposizione.

La Cosco ha comprato il 51% della PPA ad agosto 2016, con un'opzione per un altro 16%, che acquisirà effettuando gli esborsi concordati nel contratto di concessione da 1,68 miliardi di dollari, che potrebbero raggiungere i 2,12 miliardi di dollari con gli investimenti.

L'ultima riunione fa seguito alla decisione della PPA di dire alla commissione del Ministero dei Trasporti competente per lo sviluppo e la pianificazione portuale che non presenterà un piano finanziario modificato, nonostante i suoi esponenti avessero richiesto delle modifiche: uno sviluppo più o meno atteso con le elezioni generali in programma in Grecia il 7 luglio.

La PPA guidata dalla Cosco ha condotto negoziati con il governo nel corso degli ultimi due anni in ordine al proprio ambizioso piano finanziario, ma non c'è ancora in vista una definizione della vertenza.

Con i sondaggi chiaramente favorevoli, il partito conservatore Nuova Democrazia ha promesso di portare avanti lo sviluppo del Pireo.

Il suo leader, Kyriakos Mitsotakis, incontrando i suoi sostenitori nella città portuale occidentale di Patrasso l'11 giugno, ha dichiarato che l'eliminazione degli ostacoli riguardo agi investimenti della Cosco nel Pireo è fra le prime due decisioni ministeriali del governo di Nuova Democrazia.
(da: seatrade-maritime.com, 2 luglio 2019)



PSA Genova Pra' Vincenzo Miele


Hotels suchen
Zielort
Ankunftsdatum
Abreisedatum


Inhaltsverzeichnis Erste Seite C.I.S.Co. - Mitteilungen
Seite zurück

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genua - ITALIEN
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it