ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

23 agosto 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 15:16 GMT+2



CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERS ANNO XXXVII - Numero 31 LUGLIO 2019

STUDI E RICERCHE

SECONDO LA DREWRY L'ASIA-MEDITERRANEO È UNA DIRETTRICE DI TRAFFICO CONTAINERIZZATA "IN FASE DI RIPRESA"

La direttrice di traffico Asia-Mediterraneo, spesso messa in ombra dalla maggiore rotta Asia-Nord Europa, finora quest'anno ha dimostrato di essere leggermente più solida.

Secondo le CTS (Container Trade Statistics) i carichi in direzione ovest dall'Asia al Mediterraneo occidentale (Nord Africa compresa) sono cresciuti del 5,9% su base annua alla fine di maggio.

Inoltre, afferma la Drewry, i traffici "indolenti" dall'Asia al Mediterraneo orientale hanno finalmente mostrato "intenzioni positive, dopo un prolungato periodo di contrazione", poiché la regione si è ripresa sino a far registrare una crescita dello 0,6% dei traffici più redditizi nei primi cinque mesi dell'anno, rispetto ad un declino dell'1,5% nei volumi del 2018.

Complessivamente, i traffici più redditizi dall'Asia al Mediterraneo sono cresciuti del 3,1% nel periodo in questione rispetto alla debole espansione dello 0,6% vista l'anno precedente.

Afferma la Drewry: "I traffici containerizzati dall'Asia al Mediterraneo sembrano avere avuto un rialzo dato che la Cina reindirizza un numero maggiore di esportazioni alla volta di altri mercati per compensare il calo dei traffici alla volta degli Stati Uniti".

Essa aggiunge che gran parte della crescita è derivata da un incremento delle importazioni spagnole, che come suggerisce hanno ricevuto "impulso da una notevole escursione dei salari minimi del paese all'inizio dell'anno".

Infatti, dopo essere stata devastata dalla recessione in seguito alla crisi finanziaria globale del 2008/09, che aveva comportato livelli di disoccupazione superiori al 25% e la spinta alla disoccupazione giovanile sino ad un orribile 40%, l'economia spagnola è una delle poche luci brillanti nella regione economica europea.

E, in risposta ai positivi dati economici, la Banca di Spagna ha innalzato la propria previsione di crescita annua dal 2,2% al 2,4% che si confronta con la fiacca più ampia attesa di espansione europea di appena l'1,4%.

Tuttavia, sebbene la Drewry abbia detto che i dati delle CTS sono stati "incoraggianti", ha peraltro aggiunto come sia improbabile che la crescita nei traffici più redditizi Asia-Mediterraneo nel resto dell'anno "sia veloce".

La ditta di consulenze sostiene che la ragione principale di questo cauto atteggiamento è stata la tuttora fragile natura dell'economia turca, il maggiore importatore di merci asiatiche nella regione, che a suo dire sta ancora subendo l'impatto della sua crisi valutaria dell'anno scorso.

Dal lato dell'offerta, secondo la Drewry la capacità in direzione ovest nei primi sei mesi dell'anno è rimasta al di sotto del livello del medesimo periodo del 2018, cosa che essa ha attribuito alla sospensione del circuito ZMP della Zim che ha controbilanciato il potenziamento di tre servizi di alleanza.

La Drewry nota che il livello di utilizzazione delle navi in direzione ovest a maggio si era ripreso sino a circa il 90%, rispetto ad una media dell'85% nel secondo trimestre e che l'eccedenza di capacità aveva agito da freno sulle tariffe containerizzate a pronti in maniera simile alla situazione relativa al Nord Europa.

Secondo la lettura di venerdì dello SCFI (Shanghai Containerized Freight Index) le tariffe a pronti per il Mediterraneo erano attestate a 695 dollari per TEU, rispetto a 672 dollari per TEU della rotta del Nord Europa.

E, in parallelo con la difficile situazione dei vettori del Nord Europa, le tariffe relative alla rotta sono sprofondate di circa il 30% dall'inizio dell'anno e restano grosso modo del 20% più basse rispetto allo stesso periodo di un anno fa.

Sebbene l'Asia-Mediterraneo sia un traffico "in fase di ripresa", a detta della Drewry ci si aspetta che la crescita nel corso del resto dell'anno sia "relativamente modesta".

Nondimeno, i vettori potrebbero trovare che una "modesta espansione" sia un risultato soddisfacente, rispetto a qualche altra propria attività nella regione.
(da: theloadstar.com, 22 luglio 2019)



PSA Genova Pra' Vincenzo Miele


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Indice Prima pagina Notiziario C.I.S.Co.
Pagina precedente

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail