testata inforMARE

24 gennaio 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 07:19 GMT+1






10 luglio 2013

Al Salerno Container Terminal sono iniziati gli approdi delle navi Messina

Il 17 luglio il primo dei 150 scali all'anno. Il nuovo traffico si aggiunge a quello acquisito grazie all'intesa del Gruppo Gallozzi con Hapag-Lloyd

Il 17 luglio, in occasione del primo ormeggio della nave ro-ro portacontenitori Jolly Quarzo, la società Salerno Container Terminal Spa (SCT) del Gruppo Gallozzi ha celebrato l'avvio operativo dell'accordo stretto con la società armatoriale Ignazio Messina & C. Spa che ha scelto il terminal del porto di Salerno gestito da SCT per trasferirvi gli approdi nel Sud Italia dei propri servizi marittimi che toccano i principali porti del Mediterraneo, dell'Africa occidentale, del Sud/Est Africa e del Medio Oriente che in precedenza scalavano Napoli.

Con l'intesa Salerno Container Terminal si è assicurata le toccate di altre 150 navi circa all'anno per un volume di traffico pari a diverse decine di migliaia di contenitori. L'accordo è stato reso possibile grazie anche ai lavori infrastrutturali iniziati nel corso del 2012 dall'Autorità Portuale di Salerno che hanno portato il pescaggio a -12 metri e che consentono ora alle portacontainer della capacità di 4.500 TEUS di scalare il porto campano. Entro il 2014 il completamento dei lavori, con l'ulteriore adeguamento dei fondali a -15 metri, estenderà la possibilità di accesso in porto anche a navi del “range” 6.000-8.000 TEUS.

Nonostante l'attuale periodo di difficoltà dei mercati economici internazionali, oltre all'accordo con Messina il gruppo Gallozzi ha conquistato un altro ottimo risultato con l'acquisizione al terminal salernitano degli scali del servizio settimanale Mediterranean Gulf Express (MGX) della società di navigazione tedesca Hapag-Lloyd che collega il Mediterraneo occidentale con il Nord America e che dalla seconda settimana di giugno scala direttamente il porto di Salerno garantendo allo scalo un ulteriore traffico annuo di decine di migliaia di container.

Questi due più recenti successi di Gallozzi sono frutto sia della fiducia del gruppo nello sviluppo del porto di Salerno guidato dall'Autorità Portuale che di un duro lavoro commerciale e operativo portato avanti dall'azienda per contribuire a fare dello scalo uno dei principali porti regionali del Mediterraneo.

Nel porto salernitano SCT opera 365 giorni all'anno, 24 ore su 24, su un'area di (circa) 110.000 metri quadri ed è in grado di movimentare un traffico annuo di circa 600.000 container TEU.


Informazione pubblicitaria


Indice Prima pagina Indice "Le Aziende informano"

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail