Stephens Shipping
testata inforMARE
Stephens Shipping
Der tägliche On-Line-Service für Unternehmer und Kunden des Transportwesens

FORUM


PROGETTI PER LA CITTÀ DEL MARE

Auditorium Acquario di Genova
Genova, 20 giugno 1997


Intervento di Gian Piero Bertoglio





 
LA CITTÀ DEL MARE

Genova e` in movimento. E` un fatto straordinario per la nostra città, abitualmente immersa in un' atmosfera un po' scettica in cui ciascuno e' convinto di "aver gia' dato" e coltiva esclusivamente quelli che crede essere i propri interessi.
Una città che, negli anni delle PPSS, aveva rinunciato a esprimere risorse proprie, adagiandosi su situazioni che si sono dimostrate incompatibili con il suo territorio ed estranee alla sua cultura.
Ora Genova sta cambiando rotta, e sta cercando qualcosa di diverso che potrebbe finalmente portare ad una città più a misura dei suoi abitanti e del suo ambiente, con un' economia coerente e sostenibile, ma non per questo meno ricca.
Ad esempio, proprio qui, nell' Area Expo', assistiamo ad un fiorire di attivita' e ad un afflusso di visitatori fino a pochi anni fa impensabile per Genova, tale da generare quattrocento posti di lavoro e da aver imposto l' Acquario come terza meta turistica nazionale.
E' un grande successo, merito certamente della buona conduzione del Complesso; ma e' anche un segno evidente della consistenza delle potenzialita' proprie esistenti a Genova e della portata della loro ricaduta.

Genova in movimento

Potenzialità proprie che consistono principalmente sia nella cultura e nella tradizione marittima, ragione di vita della città nel tempo e divenute così parte di essa, che in un pregiato patrimonio ambientale, che è un valore anche economico vincente, se correttamente gestito, per una città che sta scoprendo una vocazione turistica. potenzialità proprie
E su entrambe c'è il mare, ci sono il significato e le memorie del suo rapporto con Genova: recuperare le proprie tradizioni marittime e reinterpretarle in chiave moderna è oggi una opportunità straordinaria, coerente con la cultura ed il territorio della città; è una risorsa ricca di potenzialità economiche compatibili con una città a misura d' uomo. la città ed il mare

Genova è stata la città marittima per eccellenza. Sul mare ha scritto una storia affascinante, le cui prestigiose eredita' sono ancora chiaramente leggibili intorno a noi. Nelle strade e nei monumenti, per la parte storica, nei mestieri e negli uffici per la parte economica. le ricche eredità

Una parte economica rilevante, che vede la presenza in citta' di maestranze e professionalità ad alto livello nel campo marittimo, con solide tradizioni e competenze nell' armamento e nella gestione, nella cantieristica, nella consulenza marittima, nella mediazione navale ed assicurativa ed in tante altre attività pregiate. Esse, figlie del passato di Genova, si sviluppano oggi nel suo presente in ambienti operativi di terziario avanzato; che fanno della nostra città la capitale dello shipping italiano e configurano una parte consistente del possibile futuro della citta'.
Questo ambito produttivo, insieme al sistema portuale vero e proprio, è una delle risorse compatibili della citta', crea sviluppo ed occupazione e contribuisce ad accreditare Genova come Città del Mare.
lo shipping, la città marittima

Il concetto di Citta` del Mare, se vogliamo, puo' essere un obiettivo preciso per il futuro; da preparare già oggi, quando dobbiamo riuscire ad immaginarci una dimensione nuova per la Genova del duemila, inserita in un contesto politico, culturale ed economico di misura europea.
Se vogliamo provare, per una volta, a volare alto, possiamo immaginarci Genova Città Europea del Mare, del Mare Mediterraneo sul quale si affaccia, a meta` strada fra le porte di Suez e di Gibilterra, come la città piu' a sud dell' Europa Continentale. Di quell' Europa, quindi, che presto imparera' a guardare al Mare Mediterraneo con piu' attenzione ed interesse e lo sentira' sempre piu' vicino.
Infatti alcuni dei corridoi intermodali cardine dei trasporti ed alcuni concetti chiave del mondo di domani, quali dialogo nord-sud, stabilita', cooperazione, commerci, navigheranno soprattutto sulle onde del Mediterraneo.
la porta del Mediterraneo

In questo quadro, per la sua posizione, ma anche per le sue potenzialita` e le sue competenze, Genova puo' proporsi senza incertezze al ruolo di interlocutrice e di capitale europea, di porta sud di tutta l' Europa.
Come precondizione a questo sviluppo, la città dovrà definire un' attitudine credibile e propositiva, attiva nel pressare e stimolare la Comunita` Europea, non con piagnistei e mugugni, ma con progetti e proposte innovative, capaci di generare fiducia ed investimenti.
la porta d'Europa

Il porto è, da qualche tempo, in piena ripresa. Questo e' già un risultato, vitale per l` economia cittadina, raggiunto in parte anche grazie all' Europa ed alle sue novita' normative.
Il dialogo fra Genova ed il suo porto, che gestisce parte del suo litorale, è uno dei nodi strategici del futuro, con la necessita' di reperire affacci al mare per la prima e spazi operativi per il secondo apparentemente in contrasto.
la città e il suo porto

Da un corretto equilibrio fra queste due spinte potrebbe nascere quello scenario organico capace di collocare Genova in una nuova dimensione, con la linea di costa arricchita di nuove funzioni ed opportunità.
la linea di costa

Opportunità rivolte ai cittadini genovesi, perchè possano risiedere in una città sempre più vivibile, piacevole e a loro misura. Ma rivolte anche alla notevole circolazione di ospiti, pari a diversi milioni di persone / anno, che gravitano, per vari motivi, sulla linea di costa fra la Fiera e la Lanterna. E` stato calcolato in oltre 12,0 mln di residenti in aree prossime alla città ed in condizioni economiche superiori alla media nazionale il bacino turistico piu` immediato di Genova.
A tutti costoro possiamo sforzarci di offrire qualcosa in piu', qualcosa di speciale che caratterizzi davvero la citta`, che sappia orientarne definitivamente il futuro verso un' offerta turistica e ricreativa particolare e di grande prospettiva.
dodici milioni di turisti

E allora vorremmo poter immaginare un collegamento ininterrotto fra la Lanterna a ponente e la Fiera a levante, con la Lanterna stessa, la Chiappella, la Darsena, l' Expo ed il Centro Storico, gli approdi da diporto e la Fiera del Mare uniti da una logica organica, prevalentemente ricreativa, in grado di generare un lungo percorso - contenitore ricco di occasioni e di attrattive, che collocherebbe tutto il centro citta' in una dimensione straordinaria. dalla Fiera alla Lanterna
In buona parte affacciato sul mare, convenientemente attrezzato, discosto dalle direttive di grande percorrenza del traffico urbano, pensiamo ad un itinerario comprendente una banchina ciclabile, locali di ristoro e punti di sosta panoramici, dotato di un' immagine forte e suggestiva. Vogliamo pensare ad una risorsa compatible di grande valenza per la citta' del 2000, coerente con le sue risorse naturali, in simbiosi con il suo mare, integrata nel suo sviluppo sostenibile. un percorso straordinario

Inseriti in questo tragitto e da esso collegati, alcuni luoghi chiave di forte richiamo.
Taluni ancora da immaginare. Come un grande polo per la nautica da diporto, attrezzato per la manutenzione e la riparazione, con annesso un salone espositivo permanente sul mare, dedicato sia al nuovo che all' usato. Collocato a levante, coordinando gli approdi già esistenti, potrebbe integrarsi reciprocamente con il Salone Nautico Internazionale, generando un contesto diportistico di alto livello, anche economico ed occupazionale, strategico per una Citta` del Mare.
il polo da diporto

Altri luoghi sono in fase di realizzazione, come la Darsena o la Chiappella, dove non mancheranno i servizi ed i motivi di richiamo, sia per chi transita che per i genovesi, se le opere in corso sapranno guardare anche alla città retrostante. Ad esempio, si può pensare ad un mercatino caratteristico del pesce venduto direttamente dai pescherecci che ormeggiano in Darsena. la Darsena

Altri infine gia' presenti, come l' Expo, il centro base di questo disegno, dove la dismissione delle attività commerciali nel Porto Antico e la sua restituzione alla citta` ha originato grandi occasioni per Genova, soprattutto restituendo al suo Centro un prezioso affaccio al mare. l'affaccio al mare

Le prime attività ricreative collegate al mare, come le mini crociere in porto e sulle riviere, hanno già iniziato a dare buoni risultati. Ed e` possibile implementare tali attivita`.
Da subito, realizzando collegamenti nautici fra le diverse parti del Porto Antico e della citta` a ridosso della diga, fra la Fiera e Pegli, in una sorta di cabotaggio urbano.
il cabotaggio urbano
Piu` in prospettiva, partendo da un` altra delle doti ambientali disponibili a Genova. La singolare presenza di cetacei nel Mar Ligure, compresa una specie di balena autoctona, suggerisce Genova come punto di partenza per tutte le attività connesse, sull' esempio di analoghe esperienze ben riuscite altrove: dalle crociere di avvistamento, alla ricerca biologica ed etologica, in connessione con le attrezzature e le esperienze disponibili nell' Acquario. il whale watching

Partendo dal Padiglione del Mare già esistente in area Expò, possiamo inoltre pensare ad una Esposizione del Mare permanente, orientata alle numerose presenze richiamate dall' Acquario.
Un grande contenitore organizzato dedicato alla storia, alla cultura ed all' economia del mare, che potrebbe essere caratterizzato da eventi diversi, come visite guidate sulle navi specializzate che, per periodi successivi, ormeggerebbero a una banchina dedicata: navi oceanografiche, militari, di soccorso, operative, ecc.
l'Expo del Mare

Ma la funzione piu' rilevante che l' Expo può generare e' rivolta al Centro Storico di Genova, al quale è sempre stato legato da forti legami culturali, sociali ed economici, oggi venuti meno.
Quindi una delle priorità consiste nel ricostruire un` integrazione fra le due zone per riunirle in un unico ambito, dove trovare sia un litorale urbano speciale, ricco di occasioni e di attrattive, sia un nucleo urbano vissuto e vivibile, entrambi di altissimo livello storico, artistico e monumentale.
il litorale urbano

Sarebbe una premessa importante per il Centro Storico; un luogo straordinario, che ha tutte le possibilità per proporsi al grande movimento di visitatori che gli gravita cosi' vicino e portarlo al suo interno, cogliendo tutti i benefici che conseguono da un' economia supportata da un forte afflusso turistico. il Centro Storico

La realizzazione e, in particolare, la gestione dell'Expo ha certamente conseguito risultati positivi. Ha creato un polo turistico d' eccezione, ha realizzato investimenti per diversi miliardi, ha generato occupazione per centinaia di posti; inoltre, è impegnata a reperire spazi e servizi sociali destinati al Centro Storico, contribuendo alla sua rinascita.
Però sembra rimangano ancora da da sviluppare parte delle qualità storico - monumentali del fronte mare del Centro Antico e tutte le memorie di un' area a cui potrebbe essere consentito di raccontarsi in maniera più adeguata ai suoi valori ed al loro significato.
il waterfront monumentale

Anche in questo senso, presentare Genova come la Città del Mare è quanto di più coerente e vicino al suo spirito, soprattutto in funzione di quella che potrebbe essere l' immagine della città.
Perchè forse ciò che ancora manca a questa Genova in movimento è una sua propria immagine, un simbolo di forte visibilità a cui fare riferimento e con il quale presentarsi in modo convinto e convincente.
Purtroppo, se vogliamo provare a superare la diffusa immagine stereotipata di Genova città grigia, grigia d' ardesia ma anche nell' umore degli abitanti, oppressi dalla "maccaia" e vittime del "maniman" ancora oggi non rimane alternativa. E questo è il nostro biglietto da visita più conosciuto.
l'immagine della città

Invece Genova non è solo così; Genova e` cosmopolita da sempre, è solare e luminosa fra il verde delle sue colline, piena di colori negli splendidi palazzi affrescati del suo Centro Antico, vivace e variopinta nel suo porto con le navi in movimento che vanno e vengono dal mare, culla della città e sua ragione di vita. Genova e` una città da vedere, anzi da guardare dal mare, come suggerisce un musicista genovese.
Possiamo partire da queste nuove icone per costruire un nuova immagine, piu' gradevole ed attraente di una città certamente affascinante, ma anche simpatica ed accogliente, che non si fa piu` cercare, gelosa di se`, ma si mostra con un sorriso.
nuove icone

Probabilmente sara` una sfida difficile per i genovesi. Nella loro storia hanno saputo dimostrare virtu` straordinarie, ma ora dovranno imparare a mugugnare di meno ed a sorridere di più. Questo sarà un sacrificio tremendo, ma proveranno certamente a farlo, visto che a loro conviene: e questo, come sappiamo, è un argomento molto sentito in città.... un sorriso


Inhaltsverzeichnis Erste Seite Forum

inforMARE - Piazza Matteotti 1/3 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail: admin@informare.it