ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

18 novembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 12:05 GMT+1



20 novembre 2012

Progetto di APM Terminals per la costruzione di un grande porto in Nigeria

L'iniziativa è portata avanti da un consorzio in cui figura anche la società terminalista Terminal Investment Limited del gruppo MSC

La società terminalista APM Terminals del gruppo armatoriale danese A.P. Møller-Mærsk ha annunciato di aver presentato, insieme con un consorzio di partner costituito dalla società terminalista Terminal Investment Limited (TIL) che fa capo al gruppo armatoriale Mediterranean Shipping Company (MSC), dalla finanziaria Orlean Invest, dal gruppo energetico Oando, dal gruppo industriale nigeriano Chagoury e dall'istituto bancario Macquarie Bank, un progetto per la realizzazione di un grande porto marittimo e di una Free Trade Zone a Badagry, nello Stato di Lagos, in Nigeria, con l'obiettivo di farne uno dei principali porti africani.

Il piano prevede la costruzione di uno scalo con sette chilometri di banchine ed aree per mille ettari destinate a tutte le tipologie di traffico delle merci, nonché alle attività di supporto all'industria del petrolio e del gas, incluso un terminal per chiatte. Nella Free Trade Zone verrebbero inoltre costruiti una centrale energetica, una raffineria, un'area industriale e un'area logistica.

Il consorzio prevede che il contratto di concessione verrà sottoscritto il prossimo gennaio e che i lavori saranno avviati nell'ottobre del 2013 per completare la prima delle tre fasi del progetto nel 2016. Il responsabile di APM Terminals per l'Africa e il Medio Oriente, Peder Sondergaard, ha reso noto che la società sta già lavorando con le autorità statali e federali della Nigeria per completare le procedure di autorizzazione del progetto.

Ricordando che lo scorso anno il traffico containerizzato movimentato dai porti nigeriani è stato pari a 1,4 milioni di teu e che attualmente circa l'85% di tutto il traffico merci non petrolifero della Nigeria passa attraverso il porto di Lagos, APM Terminals ha sottolineato che l'attuale capacità di traffico dei container dei porti nigeriani sarà saturata entro il 2017 dato il trend di crescita previsto prospetta il superamento di un volume annuo di 2,5 milioni di teu nel 2020 e il raggiungimento di un volume pari a dieci milioni di teu nell'arco di tre decadi.

Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail