ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

14 novembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 15:55 GMT+1



24 aprile 2015

Ok della Commissione UE alle concessioni rilasciate dall'Autorità Portuale di Trieste a SIOT, TMT e Teseco

D'Agostino: «razie a questa notizia ci possiamo concentrare finalmente sulle questioni più operative»

L'esame della Direzione Generale Mercato interno e servizi della Commissione Europea sulle procedure adottate dall'Autorità Portuale di Trieste per il rilascio delle concessioni alla SIOT - Società Italiana per l'Oleodotto Transalpino, alla Trieste Marine Terminal (TMT) e alla Teseco si è chiuso con la conferma della legittimità degli atti dell'ente italiano.

Lo scorso ottobre la DG della Commissione UE aveva richiesto alle autorità italiane informazioni specifiche sulle decisioni dell'authority portuale giuliana per l'affidamento delle tre concessioni, in particolare sul prolungamento fino al 2064 della concessione in favore della SIOT per la costruzione di opere necessarie per rendere più sicuro, efficiente e funzionale il terminal per l'attività di scarico e di trasporto del petrolio greggio (il precedente atto di concessione aveva scadenza nel mese di novembre 2015), la concessione della durata di 60 anni per il potenziamento del terminal, per un valore di 188 milioni di euro, affidata alla TMT (in precedenza concessionaria fino al 2031 del terminal contenitori del Molo VII) e la concessione della durata di 60 anni delle aree demaniali della ex raffineria Aquila per la realizzazione di un terminal traghetti affidata alla Teseco per un valore di 90 milioni di euro. La Direzione Generale intendeva appurare se tali atti di concessione sono conformi alla normativa comunitaria

«Accogliamo con sollievo l'ufficializzazione della chiusura favorevole dell'EU Pilot riguardante le tre concessioni del nostro porto da parte della DG Mercato interno e servizi della Commissione Europea», ha commentato il commissario straordinario dell'Autorità Portuale di Trieste, Zeno D'Agostino. «Il Dipartimento per le Politiche europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri - ha spiegato D'Agostino - ci ha comunicato oggi (ieri, ndr) che la Commissione Europea ha accettato le nostre risposte ed ha deciso di archiviare il caso. È - ha sottolineato - il risultato di un lavoro costante portato avanti in queste settimane assieme alla Regione Friuli Venezia Giulia. A questo punto riprendiamo velocemente a lavorare con la struttura dell'Autorità Portuale in modo da portare a compimento le procedure che erano state interrotte. Era uno dei punti fondamentali su cui si puntava per poter proseguire nell'azione strategica di sviluppo del porto. Grazie a questa notizia ci possiamo concentrare finalmente sulle questioni più operative».

PSA Genova Pra'
Salerno Container Terminal
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail