ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 novembre 2017 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 04.07 GMT+1



30 ottobre 2017

Passi avanti in sede IMO nella strategia per le riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra dello shipping

L'ECSA soddisfatta dell'esito della seconda riunione dell'Intersessional Working Group dell'IMO

La scorsa settimana si è svolta la seconda riunione del gruppo di lavoro intersessionale dell'International Maritime Organization (IMO) sulla riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra prodotte dalle navi, nel corso della quale è stato convenuto che le misure da adottare a breve termine potrebbero essere definite dal Marine Environment Protection Committee (MEPC) dell'IMO tra il 2018 e il 2023, quelle a medio termine potrebbero essere adottate dal MEPC tra il 2023 e il 2030 e quelle al lungo termine dopo il 2030. Inoltre è stato proposto che le date di entrata in vigore di queste misure debbano essere stabilite individualmente per ciascuna di esse.

«Il gruppo di lavoro - ha evidenziato il segretario generale dell'IMO, Kitack Lim - ha compiuto notevoli progressi nel mettere assieme proposte per i diversi elementi della proposta di strategia dell'IMO sulle emissioni di gas ad effetto serra. Sono certo che gli Stati membri continueranno a lavorarvi prima della prossima riunione del gruppo di lavoro e a promuovere una convergenza in modo che la proposta iniziale dell'IMO sulle emissioni possa essere adottata come previsto nella prossima sessione del Marine Environment Protection Committee nell'aprile 2018».

L'associazione degli armatori europei ha espresso soddisfazione per i passi avanti compiuti con la riunione della scorsa settimana: «in particolare - ha spiegato il segretario generale dell'European Community Shipowners' Associations (ECSA), Martin Dorsman - siamo lieti che durante la riunione intersessionale la Commissione Europea e gli Stati membri dell'UE fossero allineati e abbiano compiuto un rilevante sforzo per cercare di conciliare i differenti punti di vista e per offrire soluzioni a tutti i membri dell'IMO».

Inoltre l'ECSA ha evidenziato che nel corso della riunione della scorsa settimana i rappresentanti dell'International Chamber of Shipping (ICS) e delle altre associazioni dell'industria dello shipping hanno proposto che le emissioni totali di CO2 prodotte dal settore non dovrebbero aumentare rispetto ai livelli del 2008, fissando così il 2008 quale anno di tetto massimo delle emissioni generate dello shipping.

CONTRANS
ABB Marine Solutions
Est Europea Servizi Terminalistici
Consorzio ZAI
Autorità Portuale di Trieste

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail