ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 novembre 2017 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 03.58 GMT+1



10 novembre 2017

Nel terzo trimestre i ricavi di Fincantieri sono cresciuti del +32,8% e i nuovi ordini del +144,2%

Nei primi nove mesi di quest'anno i nuovi ordinativi hanno totalizzato 5,49 miliardi di euro (-13,0%)

Nel terzo trimestre di quest'anno il gruppo navalmeccanico Fincantieri ha registrato un accentuato incremento dei ricavi e dell'EBITDA i cui valori si sono attestati rispettivamente a 1,28 miliardi di euro e a 87 milioni di euro, con rialzi del +32,8% e del +20,8% sul periodo luglio-settembre del 2016. In deciso aumento anche i nuovi ordini che hanno totalizzato 1,12 miliardi di euro, con una progressione del +144,2% sul terzo trimestre dello scorso anno.

Nei primi nove mesi del 2017 i ricavi del gruppo italiano sono ammontati a 3,58 miliardi di euro (2,78 miliardi nel segmento delle costruzioni navali), con una crescita del +10,7% sul periodo gennaio-settembre dello scorso anno (costruzioni navali +19,1%). L'EBITDA è risultato pari a 233 milioni di euro (+25,9%): Nei primi nove mesi di quest'anno i nuovi ordini hanno totalizzato 5,49 miliardi di euro, in calo del -13,0%, di cui 465 milioni di euro nel settore della costruzione navale (-13,6%), 486 milioni di euro nel segmento Offshore (-55,2%) e 4,85 miliardi di euro nel settore delle attrezzature, sistemi e servizi (-5,6%).

Il carico di lavoro complessivo del gruppo al 30 settembre scorso era pari a 20,3 miliardi di euro, rispetto a 19,0 miliardi al 30 settembre 2016, di cui 18,6 miliardi nel settore della costruzione navale (17,0 miliardi al 30 settembre 2016).

Nel portafoglio ordini di Fincantieri figurano 97 navi, di cui 23 nel settore delle navi da crociera, 33 in quello delle altre unità navali e 41 nel comparto offshore.

«Gli ottimi risultati commerciali, gestionali ed economici dei primi nove mesi del 2017 - ha commentato l'amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono - consolidano ulteriormente la leadership di Fincantieri e ci consentono, ad oggi, di confermare i risultati per il 2017 coerentemente con gli obiettivi del Piano Industriale. Per quanto riguarda lo sviluppo strategico, il recente annuncio dei governi di Italia e Francia di un accordo per l'avvio di un percorso condiviso al fine di giungere a un'alleanza a tutto campo nel settore navale - ha detto Bono riferendosi al progetto di acquisizione di una partecipazione di Fincantieri in STX France - rappresenta senza alcun dubbio una pietra miliare per la nostra azienda. Tale accordo dà il via alla creazione di un leader mondiale, destinato a diventare un punto di riferimento per tecnologia e portafoglio prodotti nel settore della difesa navale, primo operatore al mondo nel comparto delle navi da crociera e uno dei player principali in altri segmenti ad alto valore aggiunto, come quelli dell'offshore, dell'energia, dei sistemi e componenti per applicazioni marine e dei servizi. La prevista integrazione consentirà di creare un gruppo ben bilanciato e capace di affrontare la ciclicità dei settori in cui opera. L'unione delle competenze tecniche permetterà di esprimere capacità ingegneristiche e di innovazione in grado di fornire ai clienti prodotti e soluzioni di eccellenza nonché di fronteggiare meglio i mutamenti conseguenti alla continua evoluzione degli scenari globali, anche attraverso l'ulteriore diversificazione del portafoglio di business».

CONTRANS
ABB Marine Solutions
Est Europea Servizi Terminalistici
Consorzio ZAI
Autorità Portuale di Trieste

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail