ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

11 dicembre 2017 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 10.17 GMT+1



27 novembre 2017

Nel porto di Livorno sono stati programmati nuovi lavori per facilitare l'ingresso delle portacontainer

Lo scopo è rendere più agevole il passaggio delle navi di capacità pari o superiore a 9.000 teu

Per un rilancio del settore dei container nel porto di Livorno, comparto che nella prima metà di quest'anno ha accusato un calo del -9,7% del traffico, l'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale ha presentato oggi iniziative volte a facilitare l'ingresso nello scalo di portacontainer di media capacità, superando le attuali limitazioni legate alle dimensioni del canale di accesso che - ha specificato l'ente - rappresentano un handicap non solo per lo sviluppo ma anche per il mantenimento degli attuali traffici di contenitori.

L'AdSP ha ricordato che è stato programmato da tempo l'intervento di allargamento del canale realizzando già nel 2011 la resecazione della porzione iniziale della banchina lungo la sponda lato torre del Marzocco e impegnandosi successivamente a costruire un microtunnel, opera nella quale dal prossimo anno verranno incanalate tutte quelle tubazioni che attualmente attraversano il canale impedendone l'allargamento definitivo.

I nuovi interventi presentati oggi prevedono di realizzare nel breve periodo l'allargamento del canale di accesso almeno a 90 metri della sezione navigabile alla quota di -13 metri di profondità, limitando il restringimento a 60 metri al solo tratto posto in corrispondenza dell'attraversamento degli oleodotti. È previsto che i lavori, coordinati dall'AdSP su progetto condiviso con i terminalisti, potranno essere realizzati in 60 giorni e permetteranno al porto di avere, entro l'inizio del nuovo anno, un più agevole passaggio delle navi portacontenitori con capacità di carico pari o superiore ai 9.000 teu, lunghezza pari a circa 300 metri e larghezza fino a 50 metri.

«L'opera - ha spiegato il presidente dell'AdSP, Stefano Corsini - verrà realizzata in cinque fasi, ed è sostanzialmente una riprofilatura di sponda fino all'attuale quota di fondo del canale (-13 metri). Il fatto che si sia riusciti a mettere in cantiere il progetto assieme agli operatori economici è la dimostrazione che a Livorno c'è la volontà di fare squadra per raggiungere in tempi ragionevoli un obiettivo condivisibile. La partecipazione anche economica e operativa dei privati alle iniziative che si realizzano in porto - ha sottolineato Corsini - è garanzia di motivazione e probabile successo».

ABB Marine Solutions
Est Europea Servizi Terminalistici
Consorzio ZAI

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail