ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

11 dicembre 2017 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 10.06 GMT+1



28 novembre 2017

Missione in Cina dei Propeller Clubs italiani

Masucci: è stato un vero e proprio road show della nuova portualità italiana

Nei giorni scorsi una delegazione italiana di 32 esponenti della portualità, della logistica e del settore delle spedizioni guidata dalla rappresentanza nazionale dei Propellers Club ha avuto incontri di business e meeting istituzionali in Cina nell'ambito dell'Asian Logistics & Maritime Conference di Shenzhen e della Hong Kong Maritime Week nell'ex colonia britannica. La missione in terra cinese è stata organizzata assieme all'Associazione Italia-Hong Kong, Invest Hong Kong e Hktdc e con il supporto di Omlog e Banchero Costa:

«Questo viaggio - ha sottolineato il presidente nazionale dei Propeller Clubs italiani, Umberto Masucci - ha avuto un forte valore strategico perché ha rappresentato un vero e proprio road show della nuova portualità italiana a un anno di distanza dalla entrata in vigore della riforma portuale». «I tavoli ai quali siamo statti presenti ad Hong Kong e Shenzhen - ha aggiunto Riccardo Fuochi, presidente dell'Associazione Italia Hong Hong e del Propeller Club di Milano - sono fra i più importanti al mondo. Questa missione è stato un vero successo di squadra e di messa a frutto delle relazioni costruite in questi anni per per presentare un sistema che punta all'integrazione fra aree portuali e centri logistici e distributivi».

Fra gli incontri più significativi avvenuti nel corso della missione, quello con il ministro dei Trasporti di Hong Kong, Frank Chan, che ha voluto incontrare la delegazione italiana in forma privata ad una cena alla quale hanno partecipato anche Willy Lin, chairman dell'Human Resources Committee, Maritime and Port Board, e David Cheng, chairman del Promotion and Event Committee, Maritime and Port Board.

Inoltre in occasione della missione è stato siglato il gemellaggio tra l'associazione degli spedizionieri genovesi Spediporto e la Hong Kong Association of Freight Forwarding & Logistics (HAFFA), rappresentate rispettivamente dal presidente Alessandro Pitto e dal chairman Brian Wu. «Questo accordo - ha spiegato Pitto - sancisce per la prima volta nella storia dello shipping genovese, e dunque di Spediporto, un'importante collaborazione con un'associazione del Far East per sostenere gli interessi degli spedizionieri e degli operatori della logistica. HAFFA e Spediporto si propongono infatti di promuovere la collaborazione commerciale tra i loro membri e di avviare, attraverso un dialogo stabile tra le due associazioni, un confronto parallelo sulle politiche del settore ponendosi quale obiettivo la crescita della categoria e la promozione delle best practices».

Alla missione hanno inoltre partecipato, tra gli altri, Paolo Emilio Signorini, Pietro Spirito e Sergio Prete, presidenti rispettivamente delle Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, del Mar Tirreno Centrale e del Mar Ionio, e il presidente di Assagenti Genova, Alberto Banchero.

ABB Marine Solutions
Est Europea Servizi Terminalistici
Consorzio ZAI

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail