ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

23 settembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 08:14 GMT+2



15 dicembre 2017

Fondi per incentivare l'uso dell'autostrada viaggiante per il trasporto delle merci attraverso il Brennero

Protocollo d'intesa fra RFI e Interbrennero per il potenziamento dell'impianto di Trento Roncafort per promuovere il trasporto intermodale

Le Province autonome di Trento e Bolzano hanno stanziato tre milioni di euro all'anno ciascuna per un triennio con lo scopo di incentivare il passaggio delle merci dall'autostrada alla ferrovia. I fondi, infatti, saranno utilizzati per introdurre incentivi tariffari che rendano più conveniente adottare l'autostrada viaggiante per il trasporto delle merci attraverso il Brennero.

La misura di sostegno all'intermodalità è stata annunciata ieri nel corso del convegno nazionale “Il Corridoio del Brennero per connettere l'Italia. Un'opportunità per il Trentino e per il Paese”, organizzato a Trento dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti assieme a Provincia autonoma di Trento, Comune di Trento, RAM - Infrastrutture Logistica e Trasporti, Università di Trento e Confindustria Trento.

Nel corso della giornata è stato siglato anche un protocollo d'intesa fra Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e Interbrennero, la società che gestisce l'Interporto di Trento, relativo al potenziamento dell'impianto di Trento Roncafort. Il protocollo impegna i soggetti firmatari ad istituire un gruppo di lavoro congiunto per approfondire le misure necessarie a potenziare il sistema Ro.La nell'area della stazione di Trento Roncafort. In particolare, si prevede la destinazione all'autostrada viaggiante di due binari dell'attuale fascio di Roncafort di lunghezza complessiva pari a 750 metri, che saranno elettrificati. Il tutto si inquadra nel contesto del corridoio europeo TEN-T Scandinavia-Mediterraneo, di cui il progetto più importante è la galleria di base del Brennero che, una volta in esercizio, riverserà sull'intero percorso ferroviario un ingente traffico merci.

Il Brennero rappresenta un corridoio fondamentale con quasi 47 milioni di tonnellate di merce che annualmente vi transitano sui 160 milioni complessivi che interessano i valichi italiani. Il tunnel di base del Brennero sarà ultimato nel 2027 e costerà 4,4 miliardi di euro, 5,92 miliardi con gli interventi accessori. Il tunnel consentirà il transito di treni merci lunghi 750 metri e pesanti 1.600 tonnellate e quindi di maggiore capacità rispetto a quelli attuali che sono lunghi al massimo 450 metri per un peso di 1.200 tonnellate. Lo scopo dell'opera è anche quello di conseguire consistenti vantaggi sul piano ambientale, con il passaggio di una buona parte dei Tir che transitano per il passo - 2,2 milioni nel 2016 - dalla A22 alla ferrovia.

ABB Marine Solutions
Consorzio ZAI

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail