ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

18 giugno 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 15.16 GMT+2



28 dicembre 2017

Il Comitato Portuale di Messina ha approvato il Piano Operativo Triennale 2018-2020

Investimenti per potenziare le infrastrutture dedicate al traffico crocieristico

A conclusione del 2017 Antonino De Simone, commissario straordinario dell'Autorità Portuale di Messina, ha fatto il punto sull'attività dell'ente che gestisce i porti di Messina e Milazzo in attesa di conoscere il futuro dell'authority portuale, che il decreto governativo di riforma della legislazione in materia portuale dello scorso anno ha stabilito doversi accorpare a quella di Gioia Tauro per costituire l'Autorità di Sistema Portuale dei Mari Tirreno Meridionale, Jonio e dello Stretto, nuovo ente con giurisdizione, oltre che sui porti di Gioia Tauro, Messina e Milazzo, anche sugli scali di Crotone, Corigliano Calabro, Taureana di Palmi, Villa San Giovanni, Tremestieri, Vibo Valentia e Reggio Calabria.

De Simone, che alla guida dell'ente di Messina è affiancato ora dal nuovo segretario generale facente funzioni Ettore Gentile, ha reso noto che il Comitato Portuale ha approvato il nuovo bilancio e il Piano Operativo Triennale 2018-2020 che - ha specificato - è «ricco di interventi strategici che garantiranno ampio respiro alle attività portuali e allo sviluppo e all'occupazione del territorio».

De Simone ha spiegato che per Messina l'obiettivo operativo è il rafforzamento strategico dell'asse Zona Falcata-Tremestieri, ove il porto storico e quello di Tremestieri assumono la funzione di attrattori di sviluppo commerciale e turistico, grazie all'importante flusso crocieristico. Lungo quest'asse si innestano una serie di progetti coordinati orientati a rafforzare la multimodalità, grazie alla connessione ferroviaria alla rete portuale e al collegamento dell'ultimo miglio tra la rete autostradale e la rete portuale, a favorire l'accessibilità marittima e lo sviluppo di funzioni e servizi connessi alla fruizione del mare, a riqualificare il waterfront e i servizi a crocieristi e passeggeri e a favorire la connessione tra attività industriali e produttive e sviluppo della portualità.

Tra gli investimenti, a servizio del traffico crocieristico nel porto di Messina, che nel 2016 è stato di 367mila passeggeri, è stata prevista la realizzazione del nuovo terminal crociere per una spesa pari a due milioni di euro De Simone ha sottolineato che le nuovi mega navi da crociera in uscita dai cantieri europei inseriscono sempre Messina nei loro itinerari inaugurali e - ha precisato - «le previsioni per il prossimo anno confermano flussi stabili con circa 370.000 passeggeri e 170 scali».

Relativamente al porto di Milazzo e al suo comprensorio, fra le opere più significative il POT prevede, in cofinanziamento con il Comune di Milazzo, la progettazione e la realizzazione, per un totale di tre milioni di euro di una nuova strada di collegamento fra l'asse viario e il porto, il cui studio di fattibilità è già stato completato. È stato inoltre previsto l'allargamento del Molo Foraneo al fine di realizzare una banchina di maggiore larghezza idonea sia per le operazioni commerciali che per i servizi destinati al crocierismo, con un intervento del costo di sette milioni di euro.

Sempre nell'ottica di potenziare le infrastrutture del porto di Milazzo dedicate al traffico crocieristico, l'Autorità Portuale ha programmato anche la realizzazione di un pontile e delle necessarie dotazioni per consentire l'ormeggio di navi da crociera all'esterno del Molo Foraneo. Permangono inoltre gli impegni relativi alle altre opere di potenziamento del porto, quali i lavori di dragaggio ed i lavori di completamento delle banchine di accosto e dragaggio fondali operativi. L'authority portuale ha evidenziato che un'altra opera di assoluta importanza, già da anni discussa e finalmente in corso di avvio, è il nuovo pontile commerciale in località Giammoro, che in futuro potrebbe assorbire il traffico siderurgico presente sui porti di Messina e Milazzo fornendo ulteriore slancio al settore siderurgico. Il pontile è stato concepito per poter movimentare all'occorrenza anche rinfuse di altra natura. L'ente ha specificato che, dopo i rallentamenti dovuti ai vari ricorsi pendenti al TAR l'iter è stato sbloccato con affidamento all'impresa aggiudicataria e che l'opera, per cui è previsto un investimento di 25 milioni di euro, è tuttora in corso di attuazione.

Est Europea Servizi Terminalistici
Evergreen Line
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail