ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 settembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 03:22 GMT+2



4 gennaio 2018

Con il debutto della loro joint venture ONE, il 2018 diventerà una pietra miliare nella storia delle giapponesi “K” Line, MOL e NYK

Ikeda (MOL): sarà un fondamentale punto di svolta e segnerà un nuovo inizio

Sul 2018 continueranno a gravare le incertezze e le incognite che lo scorso anno hanno caratterizzato lo scenario politico internazionale, ma potrebbero anche evidenziarsi opportunità di crescita offerte dal graduale miglioramento dell'economia globale manifestatosi negli ultimi mesi. Questa, in sintesi, è l'analisi del quadro politico-economico attuale e futuro nel cui contesto dovranno operare le compagnie di navigazione giapponesi Kawasaki Kisen Kaisha (“K”Line), Mitsui O.S.K. Lines (MOL) e Nippon Yusen Kaisha (NYK) che è stato abbozzato oggi dai presidenti delle tre società, Eizo Murakami, Junichiro Ikeda e Tadaaki Naito, nel tradizionale messaggio di inizio anno rivolto ai dipendenti.

«Il 2017 - ha ricordato Marukami - si è aperto con il debutto del nuovo presidente americano, un evento su cui si è concentrata l'attenzione del mondo. Propugnando un forte principio, quello dell'America First - ha osservato il presidente di “K” Line - il presidente Trump ha annunciato il ritiro degli Stati Uniti dalla Trans-Pacific Partnership (TPP) e dall'accordo di Parigi. In Europa - ha ricordato ancora Marukami - il Regno Unito ha deciso di uscire dall'Unione Europea e nelle elezioni il partito di governo ha perso la maggioranza, mentre nelle consultazioni elettorali in Germania, Francia e Olanda i partiti di destra e anti-UIE sono avanzati. Questi risultati - ha rilevato - hanno dimostrato quanto sentimento anti-globalizzazione sussista. Quanto si svilupperà il protezionismo - ha evidenziato il presidente della compagnia armatoriale giapponese - è motivo di preoccupazione per il settore dello shipping, che opera nella logistica globale. Nel contempo la situazione in Medio Oriente seguita al collasso dello Stato islamico radicale, le ripetute provocazioni da parte della Corea del Nord e altri sviluppi sono fattori che producono instabilità geopolitica. Tuttavia, nonostante l'incerta situazione internazionale - ha confermato Marukami - l'economia globale sta mostrando un graduale miglioramento. Gli Stati Uniti, l'Europa e la Cina stanno evidenziando un'accelerazione della crescita o della ripresa economica. Anche in Giappone le aziende stanno registrando migliori risultati grazie all'avanzamento delle economie estere e ad un quadro favorevole per l'occupazione. Con l'attività economica che si sta riprendendo a livello globale - ha sottolineato Marukami - il tasso di crescita dell'economia mondiale, che nel 2016 era sceso al livello minimo dalla crisi finanziaria globale, lo scorso anno ha iniziato a rialzarsi e sembra stia guadagnando terreno».

Se queste sono alcune delle principali incognite che rendono difficile prevedere quale sarà l'evoluzione dello scenario politico-economico mondiale nel 2018, per “K” Line, MOL e NYK un ulteriore motivo di incertezza è costituito dall'entrata in attività programmata per il prossimo 1° aprile della joint venture Ocean Network Express (ONE) che è stata costituita lo scorso luglio dalle tre società di navigazione giapponesi e in cui stanno confluendo le loro rispettive attività nel segmento del trasporto marittimo containerizzato, attività che dalla prossima primavera saranno operate nell'ambito del consorzio THE Alliance che metterà in campo un network di rotte marittime costituito da 33 servizi di linea ( del 7 luglio e 18 dicembre 2017).

«Ritengo - ha affermato Marukami riferendosi all'entrata in attività della ONE - che questa nuova attività offrirà i vantaggi derivanti dall'aumento di scala frutto dell'integrazione. Inoltre credo che apporterà una maggiore competitività sviluppando le migliori pratiche delle tre compagnie e palesando una forte presenza nel segmento delle portacontainer che è oggetto di continui cambiamenti».

Dello stesso avviso sia il presidente della Nippon Yusen Kaisha, Tadaaki Naito, che ha evidenziato il duro lavoro attualmente in corso per consentire il prossimo avvio dell'attività della joint venture, sia il presidente della Mitsui O.S.K. Lines, Junichiro Ikeda, che ha sottolineato come l'entrata in attività della venture ONE costituirà per la MOL «un fondamentale punto di svolta e segnerà un nuovo inizio».

ABB Marine Solutions
Consorzio ZAI

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail