ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

15 dicembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 00:38 GMT+1



26 febbraio 2018

Nel 2018 è attesa una crescita del +8,6% del traffico delle crociere nei porti italiani

Le previsioni di Risposte Turismo indicano una contrazione del mercato crocieristico nel Mediterraneo

Nel 2018 il mercato crocieristico del Mediterraneo subirà un contrazione, ma non in Italia. Lo prevede la società di ricerca e consulenza Risposte Turismo che nell'ottava edizione della sua pubblicazione “Speciale Crociere” ha incluso anche un focus sul ruolo del Mediterraneo nel panorama crocieristico mondiale.

Secondo le elaborazioni dell'azienda, nel 2018 - pur a fronte di un'aumentata capacità (28 milioni di giornate-posti letto disponibili, circa un milione in più rispetto al 2017) - il Mediterraneo potrebbe registrare la quota percentuale sul totale mondiale più bassa degli ultimi dieci anni, pari al 15,8%, rispetto al 16,1% del 2017 e al 17,6% del 2008. Viceversa per la sola Italia è previsto un traffico di 11,05 milioni di passeggeri tra imbarchi, sbarchi e transiti, con una crescita del +8,6% sul 2017 (anno in cui è stato segnato un calo del -8,2%), traffico realizzato con un totale di 4.868 scali di navi da crociera (+5,2%).

Secondo le ultime previsioni di Risposte Turismo, a fine 2018 torneranno ad essere quattro i porti italiani capaci di movimentare più di un milione di passeggeri: Civitavecchia (2,4 milioni, +9,3%), Venezia (1,4 milioni, stabile), Napoli (1,05 milioni, +13,2 %) e Genova (un milione, +8,1%).

«L'anno appena iniziato - ha spiegato il presidente di Risposte Turismo, Francesco di Cesare - tornerà ad essere caratterizzato da variazioni positive appannaggio della maggior parte degli scali del Paese e dunque del totale nazionale. Quel che più conta oggi rimarcare, però - ha rilevato di Cesare - è la necessità di prepararsi al meglio per cogliere l'opportunità rappresentata dal consistente aumento dell'offerta che, in termini di navi e posti letto, interverrà nei prossimi anni. Più che soffermarsi sull'entità delle singole variazioni, positive o negative, che i porti stanno registrando in questi ultimi anni - ha precisato - è quanto mai opportuno proiettare un pensiero strategico su un orizzonte di medio-lungo periodo per comprendere su quali fronti investire per conseguire più ampi e difendibili vantaggi dall'essere porto e destinazione crocieristica. E sempre più tale riflessione deve essere compiuta tanto a livello locale quanto rendendo protagonista una politica nazionale per la crocieristica».

Il report di Risposte Turismo include un'analisi dell'offerta di posti letto sulle navi da crociera per area di destinazione: le previsioni per l'anno in corso vedono al primo posto i Caraibi (35,4% rispetto al 35,0% nel 2017), seguiti dal Mediterraneo (15,8% vs 16,1%) e dall'Europa extra Mediterraneo (11,3% vs 10,9%). Tra le aree mondiali - ha specificato la società - spicca la quota dell'Asia (10,4% vs 10,6%, con la Cina a rappresentare il 6,0% vs 6,3%) in particolare per la sua accelerazione considerando come dieci anni fa contasse per il solo 1,2% del totale del deployment mondiale.

Il report contiene anche la classifica dei primi dieci porti del Mediterraneo per numero di passeggeri movimentati nel 2017, con l'Italia che vanta ben cinque scali in classifica: Civitavecchia al secondo posto circa 2,2 milioni di crocieristi (-6,0% sul 2016) alle spalle di Barcellona con circa 2,7 milioni (+1,1%), Venezia al quinto posto con circa 1,4 milioni (-11,1%) ma dietro a Palma de Mallorca con circa 1,67 milioni (+2,6%) e Marsiglia con 1,48 milioni (-6,9%), Napoli al settimo con circa 927mila (-29,0%), Genova all'ottavo con 925mila (-9,1%) e Savona al nono posto con oltre 854mila passeggeri (-6,1%).

I dati consuntivi 2017 relativi ai singoli scali crocieristici diffusi da Risposte Turismo confermano Venezia quale primo homeport italiano, con il maggior numero di imbarchi e sbarchi, grazie a poco più di 1,2 milioni di passeggeri su un totale di oltre 1,4 milioni movimentati, seguito da Civitavecchia e Genova rispettivamente con circa 849mila e circa 540mila passeggeri allo sbarco e imbarco. Relativamente ai crocieristi in transito, confermata ancora una volta la leadership di Civitavecchia (circa 1 ,35 milioni), seguita da Napoli (circa 814mila) e Livorno (circa 689mila).

ABB Marine Solutions
Consorzio ZAI

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail