ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

15 dicembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 01:43 GMT+1



2 marzo 2018

Il governo etiope ha acquisito il 19% della società che gestisce il porto di Berbera (Somaliland)

Gli altri soci sono la DP World e la Somaliland Port Authority. Addis Abeba continuerà ad investire anche nei porti di Gibuti

Il governo etiope ha acquisito il 19% del capitale della DP World Berbera Port, la società controllata dal gruppo terminalista DP World di Dubai che nel 2016 ha ottenuto la gestione del porto multipurpose di Berbera, nella Repubblica del Somaliland, nell'ambito di un contratto di concessione della durata di 30 anni con estensione automatica di ulteriori dieci anni ( del 6 settembre 2016).

La DP World Berbera Port è stata costituita come joint venture tra il gruppo di Dubai e il governo del Somaliland, con quote azionarie pari rispettivamente al 65% e al 35%. A seguito dell'accordo siglato dal governo dell'Etiopia con DP World e con la Somaliland Port Authority, il capitale azionario della DP World Berbera Port risulta ora suddiviso in quote pari rispettivamente al 19%, 51% e 30%.

L'intesa prevede inoltre che il governo di Addis Abeba investa nello sviluppo infrastrutturale del Corridoio di Berbera, progetto per la realizzazione di una infrastruttura stradale di 241 chilometri che colleghi Berbera con Wajale, centro posto sul confine tra Somaliland ed Etiopia, arteria che proseguirà per raggiungere Addis Abeba per uno sviluppo totale di 937 chilometri. Inoltre c'è allo studio la costruzione di un'ulteriore banchina nel porto di Berbera, nonché l'acquisto di altri mezzi portuali per aumentare l'efficienza e la produttività dello scalo africano, con una prima gru che arriverà in porto entro quest'anno.

«L'accordo - ha spiegato il ministro dei trasporti dell'Etiopia, Ahmed Shide - aiuterà l'Etiopia ad assicurarsi un ulteriore gateway logistico per il suo crescente traffico di importazioni ed esportazioni generato dalla crescita della popolazione e dell'economia. Inoltre la partecipazione dell'Etiopia allo sviluppo del porto di Berbera e del Corridoio di Berbera contribuirà allo sviluppo economico e ad apportare nuove opportunità alla popolazione del Somaliland». Il ministro ha tuttavia precisato che l'Etiopia continuerà anche a sviluppare il corridoio di Gibuti, a incrementare l'utilizzo degli attuali scali portuali a Gibuti ed a prendere in esame altre opportunità per sviluppare altri porti e corridoi logistici nella regione.

Ricordiamo che il gruppo DP World opera anche nel porto di Gibuti attraverso la Doraleh Contaner Terminal, joint venture costituita nel 2006 con il governo dello Stato africano, governo che venerdì scorso il gruppo di Dubai ha accusato di aver illegalmente assunto il controllo della società terminalista ( del 23 febbraio 2018).


ABB Marine Solutions
Consorzio ZAI

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail