ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 giugno 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 01.22 GMT+2



2 marzo 2018

Accordo tra Fincantieri, Cetena, Istituto Italiano della Saldatura e il Welding Technology Institute of Australia

Collaborazione nello sviluppo di innovative tecniche e processi di saldatura da applicare nelle attività di costruzione navale in Australia

Il gruppo navalmeccanico italiano Fincantieri ha sottoscritto un memorandum of understanding con il Welding Technology Institute of Australia (WTIA), organizzazione che rappresenta le imprese e i professionisti che operano nel campo della saldatura in Australia. All'accordo prendono parte anche il Cetena, centro di ricerca e consulenza del gruppo Fincantieri, e l'Istituto Italiano della Saldatura (IIS).

L'intesa prevede che i quattro partner lavorino assieme alla progettazione, sviluppo e implementazione di nuove e innovative tecniche e processi di saldatura che potranno essere applicati nelle attività di costruzione navale sia in ambito commerciale che militare in Australia. Inoltre la collaborazione sarà estesa al campo della formazione, qualifica e certificazione dei saldatori in Australia.

Sean Costello, direttore di Fincantieri Australia, la filiale australiana del gruppo navalmeccanico italiano che è entrata nella shortlist del governo australiano nell'ambito del programma Future Frigates - SEA 5000, ha evidenziato come la sottoscrizione del protocollo d'intesa confermi l'impegno manifestato da Fincantieri di trasferire in Australia know-how e tecnologie che provengono dai suoi 20 cantieri navali in quattro continenti. «Fincantieri - ha sottolineato - ha un piano industriale per il continuo sviluppo dell'industria della costruzione navale che consentirà all'Australia di progettare e costruire nuove navi. Questo MoU con Welding Technology Institute of Australia, Cetena e Istituto Italiano della Saldatura non solo dimostra la cooperazione tra le industrie australiane e italiane, ma comprova inoltre che siamo assolutamente concentrati sull'utilizzo delle nostre competenze e risorse globali per aiutare l'Australia nello sviluppo delle qualifiche e della capacità della forza lavoro portandovi le migliori procedure nelle soluzioni e tecniche di saldatura. In base all'accordo - ha specificato Costello - lavoreremo assieme per assicurare la cooperazione tra le industrie navalmeccaniche commerciali e militari italiane e australiane, per sviluppare assieme la formazione e la certificazione dei saldatori locali nonché per sviluppare assieme sistemi di saldatura e di test».

«La WTIA - ha dichiarato l'amministratore delegato dell'istituto australiano, Geoff Crittenden - è impegnata a garantire che tutti i nuovi mezzi nel settore della difesa vengano costruiti con saldatori australiani e che gli appaltatori di questo settore non abbiano motivi o scuse per avvalersi di qualificati lavoratori esteri per realizzare questi progetti. La firma di questo memorandum of understanding contribuirà ad assicurare che i saldatori, i fornitori e gli appaltatori abbiano accesso a nuove tecnologie e tecniche».

Est Europea Servizi Terminalistici
Evergreen Line
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail