ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

10 dicembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 17:19 GMT+1



16 aprile 2018

Nei primi tre mesi del 2018 i terminal portuali di COSCO Shipping Ports hanno movimentato 22,7 milioni di container (+14,7%)

Il traffico nei terminal cinesi è stato di 15,4 milioni di teu (+8,7%) e nei terminal esteri di 5,9 milioni di teu (+36,0%)

COSCO Shipping Ports, la società terminalista del gruppo armatoriale cinese COSCO Shipping Holdings che ne detiene il 46,91% del capitale, ha chiuso il primo trimestre del 2018 registrando un volume di traffico containerizzato movimentato dai propri terminal portuali pari a 22,7 milioni di teu, con un incremento del +14,7% rispetto a 19,8 milioni di teu nei primi tre mesi dello scorso anno. Tenendo conto del traffico movimentato dalle attività dismesse da COSCO Shipping Ports nel corso del 2017, tra cui principalmente quelle operate nel porto di Qingdao, e le attività acquisite nell'anno, tra cui quelle della spagnola Noatum Port Holdings, il traffico movimentato nei primi tre mesi del 2018 risulta in diminuzione del -5,3% sul corrispondente periodo dello scorso anno.

Nel primo trimestre di quest'anno i terminal cinesi del gruppo hanno totalizzato un traffico pari a 15,4 milioni di teu, con una progressione del +8,7% (-14,3% al netto delle attività dismesse e acquisite), mentre i terminal esteri hanno movimentato quasi 5,9 milioni di teu, con una crescita del +36,0% (+166,9% al netto delle dismissioni e acquisizioni). Tra i principali terminal del gruppo nel Mediterraneo, nel primo trimestre del 2018 la società integralmente controllata Piraeus Container Terminal, che gestisce il traffico containerizzato del porto greco del Pireo, ha movimentato 1,0 milioni di teu (+20,1%), la partecipata Suez Canal Container Terminal (SCCT), di cui detiene il 20% del capitale, che gestisce l'omonimo container terminal del porto egiziano di Port Said, ha movimentato 639mila teu (-13,5%), mentre la spagnola Noatum Ports, che detiene il 51% del capitale della Noatum Container Terminal Valencia del porto di Valencia e il 39,8% del capitale della Noatum Container Terminal Bilbao del porto di Bilbao, ha movimentato 830mila teu, volume che include il traffico movimentato dai terminal intermodali di Madrid e Saragozza gestiti dall'azienda spagnola. In Italia la Reefer Terminal del porto di Vado Ligure, che è partecipata al 40% dal gruppo cinese, ha movimentato quasi 17mila teu.




ABB Marine Solutions Consorzio ZAI

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail