ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 agosto 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 23:48 GMT+2



24 maggio 2018

Nuove misure per affrontare le crisi che ostacolano il traffico sul corridoio ferroviario Reno-Alpi

Ne hanno discusso i responsabili della gestione delle infrastrutture in una riunione a Lipsia

Ieri a Lipsia si è tenuto l'incontro annuale degli amministratori delegati dei gestori dell'infrastruttura e dell'organismo di allocazione della capacità del corridoio ferroviario TEN-T Reno-Alpi, nel corso del quale sono state discusse le modalità per gestire in maniera coordinata le crisi internazionali del trasporto merci, come quella avvenuta lo scorso anno per il cedimento di un tratto di linea ferroviaria a Rastatt, in Germania.

Gli amministratori delegati delle società, tra cui quello di Rete Ferroviaria Italiana (RFI), Maurizio Gentile, hanno confermato il loro forte impegno alla cooperazione e al potenziamento del trasporto merci lungo il corridoio ferroviario, hanno constatato i progressi compiuti nel 2017 nel quadro del memorandum of understanding sul “Trasporto ferroviario internazionale sostenibile per il Corridoio Reno-Alpi” e hanno concordato le ulteriori attività di cooperazione da inserire nel MoU per il periodo 2018-2019. Nel 2018/2019 uno dei punti focali della collaborazione tra i gestori del corridoio Reno-Alpi consiste nella messa a punto del manuale per la Gestione delle Contingenze Internazionali (ICM - International Contingency Management), sviluppato dopo le sette settimane di chiusura di Rastatt. Il documento è stato sviluppato dal Corridoio Reno-Alpi in stretta collaborazione con i gestori dell'infrastruttura più colpiti dall'evento, la tedesca DB Netz e l'elvetica SBB Infrastructure.

Inoltre i CEO hanno apprezzato la dichiarazione dei ministri dei Trasporti dei Corridoi Reno-Alpi e Scandinavo-Mediterraneo sulla gestione delle contingenze internazionali, firmata a margine dell'incontro di Lipsia, ed hanno evidenziato che il supporto dei ministri dei Trasporti è fondamentale per migliorare la gestione internazionale delle emergenze e, in generale, le condizioni del trasporto merci: il quadro normativo è ancora caratterizzato da una serie di particolarità nazionali che ostacolano il trasporto ferroviario internazionale sia nelle situazioni di normalità sia in caso di incidenti. Il supporto dei ministri dei Trasporti è inoltre necessario per migliorare la qualità dell'infrastruttura sui percorsi alternativi in modo da allinearsi ai parametri TEN-T. Pertanto, tra le attività del Corridoio Reno-Alpi 2018-2019 rientra anche l'analisi delle misure infrastrutturali per incrementare in modo adeguato la capacità di tali percorsi per il traffico merci internazionale.

Vincenzo Miele
ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail