ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

17 dicembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 13:17 GMT+1



1 giugno 2018

Oggi ad Olbia si sono riuniti i partecipanti al progetto Circumvectio

L'obiettivo di realizzare un sistema del trasporto via mare delle merci informatizzato e più efficiente

Oggi ad Olbia si è svolto un incontro tra i partecipanti a Circumvectio (CIRColazione di qUalità delle Merci su Vettori nella CaTena logIstica del prOgramma), progetto di cooperazione che è cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR) mediante il Programma INTERREG Italia-Francia Marittimo 2014-2020 e che ha l'obiettivo di realizzare un sistema di trasporto via mare delle merci informatizzato e più adeguato alle esigenze dei comparti produttivi, della logistica e degli operatori del cluster marittimo.

Scopo della riunione, mettere a sistema l'esperienza istituzionale e scientifica maturata per realizzare la cosiddetta Cross-Boarding Area Management Platform (CAMP), una piattaforma di raccolta di informazioni che, grazie al dialogo avviato tra categorie e, soprattutto, tra le diverse realtà trasfrontaliere, fornirà agli operatori dell'area di cooperazione gli elementi per uno studio finalizzato a soddisfare i reali bisogni del trasporto marittimo e della catena logistica. Una volta completata, la piattaforma CAMP consentirà l'ottimizzazione dei flussi fisici delle merci, ossia l'integrazione tra le diverse modalità di trasporto, dei flussi documentali collegati al trasporto, più precisamente lo scambio di documenti ed informazioni legate al flusso merceologico, in corrispondenza dei nodi della catena logistica.

Il sistema che nascerà dal progetto potrà determinare i migliori itinerari dal punto di vista del costo e del tempo medio del viaggio e l'impatto ambientale generato dal viaggio; offrirà la possibilità di prenotazione dei servizi di trasporto (mittente, destinatario, spedizioniere, autotrasportatore); maggiori informazioni sui prezzi praticati su strade e mare e negoziazione del prezzo; prenotazione del servizio; tracking and tracing della posizione e del percorso delle unità di carico in corso di spedizione. Dal punto di vista documentale, sarà agevolato lo scambio di informazioni nel passaggio da un modo di trasporto ad un altro (porti, interporti, terminali marittimi, terminali terrestri). Il tutto in rete con le altre piattaforme già operative negli scali italiani.

«Da questa giornata di incontri - ha spiegato il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna, Massimo Deiana - nasce un importante progetto per agevolare il flusso delle merci in Sardegna. Siamo riusciti a mettere attorno ad un tavolo i principali attori del sistema produttivo sardo, il sistema trasporti ed il cluster marittimo. Un'occasione proficua che ci ha dato modo di conoscere le reali esigenze della catena logistica, dalla produzione alla consegna, e di raccogliere elementi utili allo studio di una piattaforma che, sono certo, porterà importanti vantaggi al comparto produttivo e trasportistico isolano».

Alla riunione odierna hanno partecipato, oltre all'AdSP del Mare di Sardegna, Regione Sardegna, Università, Autorità Marittima, cluster marittimo, armatori, autotrasportatori e produttori (selezionati da un apposito studio economico) dei settori minerario - lapideo e alimentare (fresh food). L'incontro è stato organizzato con la collaborazione dell'Università degli Studi di Genova - Centro Italiano di Eccellenza sulla Logistica Integrata e dell'Università di Pisa - Polo Universitario Sistemi Logistici, il capofila Regione Liguria e tutti gli altri partner di progetto (Regione Autonoma della Sardegna, Office des Transports de la Corse, Provincia di Livorno e Toulon Provence Méditerranée).

ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail