ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

18 dicembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 23:10 GMT+1



3 settembre 2018

Domani ad Olbia verrà presentato un progetto sulla limitazione dell'inquinamento sonoro nei porti

Prevede il monitoraggio dei livelli di traffico e di rumore negli scali portuali e nelle principali arterie viarie

Domani alle ore 9.30, presso la Stazione marittima del porto di Olbia, si terrà la presentazione di “L.I.S.T. Port - Limitazione Inquinamento Sonoro da Traffico nei Porti Commerciali, TDI RETE GNL - Tecnologie e Dimensionamento di Impianti per la RETE di distribuzione primaria di GNL nei porti dell’area transfrontaliera e Report - Rumore e Porti”. Il progetto ha come capofila l'Università di Cagliari: «la sfida di List Port - ha spiegato Paolo Fadda, responsabile scientifico del progetto e professore ordinario presso il Dicaar, dipartimento ingegneria civile, ambientale e architettura dell'Università di Cagliari - è quella di migliorare il clima acustico delle città portuali con l'utilizzo di sistemi integrati Its di gestione del traffico. L'obiettivo generale è quello di valutare come tali sistemi incidano sulla riduzione dei volumi di traffico e quindi delle pressioni sonore in ambito portuale ed urbano».

Il progetto prevede il monitoraggio dei livelli di traffico e di rumore nei porti e nelle principali arterie viarie. A seguire - ha precisato Fadda - verranno modellizzate le reti stradali, «al fine di disporre di un modello virtuale in grado di simulare nuovi scenari di rete. I beneficiari finali saranno i residenti ed i visitatori nelle città portuali, mentre quelli di secondo livello saranno gli operatori portuali che potranno contare su una gestione ottimale degli accessi al porto e di una più efficace gestione del traffico interno».

«Il progetto - ha aggiunto Fadda - si fonda su un approccio transfrontaliero, dove i risultati ottenuti nelle sperimentazioni nelle quattro città pilota, verranno valutati e confrontati rispetto alle diverse conformazioni urbane, orografiche e territoriali, per definire una standardizzazione metodologica e modellistica e la loro successiva replicabilità in altri contesti».

Ai lavori di domani prenderanno parte il sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna, Massimo Deiana, e il vice presidente della giunta regionale sarda, Raffaele Paci. Inoltre, oltre al professor Fadda che esporrà le linee guida del progetto, interverranno i rappresentanti delle sezioni regionali ANCI di Toscana e Liguria, Università di Pisa, Gip Fipan (Groupement d'Intérêt Public Formation et Insertion Professionnel le Academie de Nice), Camera commercio Bastia e Alta Corsica. Sul tema “L'impatto acustico nei porti: stato dell'arte e nuove prospettive del cluster dei progetti sull'acustico” verranno presentati i progetti Report (Università di Genova), Monacumen e Rumble (Autorità del Mare di Sardegna) e Decibel (Camera di Commercio di Bastia). Su “Limitazione inquinamento sonoro da traffico nei porti commerciali” interverranno i partner del progetto con in testa gli specialisti dell'Università di Cagliari, il Comune di Olbia, le Associazioni Nazionali Comuni Italiani di Toscana e Liguria, l'Università di Pisa, il Gip Fipan e la Chambre de Commerce et d'Industrie de Bastia et de la Haute-Corse.

ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail