ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

13 novembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 01:58 GMT+1



25 ottobre 2018

Avviata la gara per la gestione del traffico passeggeri nel porto della Spezia e per la realizzazione della nuova Stazione Marittima

Le offerte dovranno essere presentate entro il prossimo 14 gennaio

L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale ha dato il via alla procedura di gara per la realizzazione della nuova Stazione Marittima nel porto della Spezia e per l'affidamento in concessione, mediante project financing, del servizio di assistenza ai passeggeri, gara bandita a seguito del via libera dello scorso giugno da parte del Comitato di gestione dell'ente alla proposta di project financing presentata dalle compagnie crocieristiche Royal Caribbean Cruises e MSC Crociere a cui si è aggiunta in seguito Costa Crociere ( del 19 giugno 2018). Oltre alla prevedibile conferma dell'impegno proposto dalle tre compagnie crocieristiche, eventuali altri interessati alla gestione dei servizi ai passeggeri nel porto spezzino dovranno presentare le loro offerte entro il prossimo14 gennaio.

L'AdSP ha ricordato che i servizi crocieristici verranno svolti dall'aggiudicatario della gara dapprima sul Molo Garibaldi ovest e nel Terminal II di Largo Fiorillo, così come già avviene oggi, e che in seguito, una volta realizzato il nuovo Molo Crociere sulla Calata Paita a cura dell'ente portuale, oltre a poter contare sui due ulteriori accosti disponibili sul nuovo molo che - secondo le previsioni - saranno pronti entro la metà del 2022, verrà realizzata dall'aggiudicatario della gara una nuova Stazione Marittima che il cronoprogramma prevede diventerà operativa alla fine del 2023. L'authority ha ricordato inoltre che la proposta comprende anche la realizzazione di un edificio polifunzionale annesso al nuovo terminal e di una grande piazza pubblica coperta tra i due edifici.

Gli investimenti infrastrutturali previsti nella proposta, che riguardano la realizzazione del nuovo terminal crociere e dell'edificio di servizio multifunzionale, ammontano ad 35,16 milioni di euro, investimenti autorizzati nei giorni scorsi dall'AdSP e a carico di Royal Caribbean, MSC e Costa qualora aggiudicatarie del contratto o di un altro concessionario uscito vincente dalla gara.

Nell'istanza presentata da Royal Caribbean e MSC a cui si è associata Costa è previsto un fatturato di 415 milioni di euro per tutta la durata della concessione, che potrà arrivare ad un massimo di 37 anni.

Il disciplinare di gara, oltre a prevedere che l'aggiudicatario dovrà disporre delle risorse finanziarie necessarie per realizzare le opere e i servizi oggetto della procedura di gara non essendo previsto alcun contributo pubblico, riguarda anche il porto di Marina di Carrara. L'AdSP si riserva infatti la possibilità di negoziare con l'aggiudicatario l'affidamento in concessione di parte della banchina Taliercio al fine di realizzarvi un analogo servizio rivolto ai crocieristi. Per avere in concessione anche la banchina di Carrara, il vincitore della gara dovrà realizzare a proprie spese un terminal provvisorio sulla Taliercio dalle dimensioni di circa 400 metri quadri, per un investimento non inferiore a 250.000 euro, oltre a garantire un traffico passeggeri non inferiore a 70.000 persone all'anno.

L'AdSP del Mar Ligure Orientale ha specificato che per il porto della Spezia è prevista anche l'eventuale proposta di sviluppo del traffico traghetti per le isole maggiori, collegamenti in precedenza realizzati dal porto ligure e non più attivi da alcuni anni.

Il disciplinare, oltre a prevedere alla Spezia l'assorbimento dell'attuale organico già operante alle dipendenze dell'odierno terminalista, prevede anche un punteggio proporzionalmente crescente per il candidato che garantirà l'assunzione di un numero maggiore di personale entro i primi quattro anni.

La presidente dell'AdSP del Mar Ligure Orientale, Carla Roncallo, ha manifestato compiacimento per l'avvio della gara perché - ha specificato - «questo è il primo esperimento di project financing all'interno di un porto italiano».

Intervenendo oggi alla presentazione del bando di gara, il presidente della Regione Liguria, Giovani Toti, ha sottolineato che «la gara che si apre oggi è frutto del coraggio, della lungimiranza e della creatività dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale che ha trovato una formula innovativa e interessante per realizzare un'opera che non può più essere rimandata e che sarà uno dei punti nevralgici del nuovo waterfront cittadino. Il sistema portuale ligure, nella crescita di questi anni - ha aggiunto Toti - sta rispondendo in maniera sempre più organica alle sfide poste dal mercato. Il comparto delle crociere è uno dei fattori trainanti per tutto il turismo ligure: nella provincia della Spezia, in particolare, sta portando ricadute importanti dal punto di vista economico e occupazionale. La struttura che verrà realizzata grazie a questo bando segnerà un salto di qualità per tutto il territorio. Una stazione marittima è un biglietto da visita importante per una città come questa: i motivi di attrazione non mancano, ma costruire e organizzare un'accoglienza all'altezza della fama mondiale di questo territorio contribuirà a rendere ancora più indimenticabile il soggiorno nel Golfo dei Poeti».

ABB Marine Solutions
Consorzio ZAI
Salerno Container Terminal
Autorità Portuale di Trieste

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail