ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

17 dicembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 00:31 GMT+1



16 novembre 2018

Avviata la gara per la progettazione di fattibilità tecnica ed economica della nuova diga foranea del porto di Genova

Appalto del valore di oltre 13,5 milioni di euro. La scadenza del bando è fissata per il 28 dicembre

L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale ha reso noto che è stata pubblicata la procedura di gara per l'affidamento della progettazione di fattibilità tecnica ed economica della nuova diga foranea del porto di Genova, appalto del valore di oltre 13,5 milioni di euro che è curato da Invitalia in qualità di centrale di committenza per l'AdSP ( del 13 aprile 2018). La scadenza del bando è fissata per il prossimo 28 dicembre.

La redazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica della nuova diga, oggetto dell'appalto, si svolgerà in due fasi. Nella prima il progettista, scelto mediante la procedura di gara, dovrà individuare e analizzare almeno tre possibili soluzioni progettuali alternative, elaborando per ciascuna di esse il documento di fattibilità. Durante questa fase sarà necessario adeguare anche il piano delle indagini relativo a ciascuna delle soluzioni progettuali. Nella seconda fase il progettista dovrà sviluppare tutte le indagini e gli studi necessari per la definizione degli aspetti progettuali, nel rispetto dei contenuti del documento preliminare alla progettazione e in linea con gli esiti del dibattito pubblico. Tra le due fasi progettuali, infatti, l'Autorità di Sistema Portuale procederà all'espletamento di un dibattito pubblico (come previsto dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri 10 maggio 2018, n. 76) non solo in un'ottica di trasparenza, informazione e partecipazione democratica ai processi decisionali, ma anche come possibile strumento di prevenzione verso forme di contrasto alla realizzazione di opere pubbliche e di deflazione del successivo contenzioso, consentendo un confronto “a monte” in vista dell'inizio dei lavori.

L'AdSP ha ricordato che la nuova configurazione della diga vedrà un avanzamento a mare dell'attuale opera di circa 500 metri, per uno sviluppo di poco meno di cinque chilometri, su fondali medi di -40 metri. Le opere comporteranno un investimento di circa 800 milioni di euro secondo quanto specificato oggi dall'ente portuale, che in precedenza aveva ipotizzato una cifra di circa un miliardo di euro. L'authority ha ricordato inoltre che con la nuova diga il porto di Genova potrà contare su un'infrastruttura che consentirà l'accesso al porto anche alle navi di dimensione maggiore, garantendo la sicurezza dei transiti in entrata e in uscita e la protezione dei bacini interni del porto e che, con la realizzazione dell'infrastruttura, lo scalo potrà accogliere le unità di ultima generazione e portacontainer sempre più grandi, con una capacità fino a 22mila teu.

«Oggi - ha sottolineato il presidente dell'AdSP, Paolo Emilio Signorini - inizia il percorso progettuale e amministrativo che cambierà la storia del porto di Genova. Un'opera fondamentale per la competitività dello scalo che verrà progettata secondo i più avanzati standard tecnico-ambientali, recependo tutte le novità del Codice appalti».

ABB Marine Solutions
Consorzio ZAI

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail