ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

12 dicembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 11:16 GMT+1



20 novembre 2018

La gestione del Molo Polisettoriale del porto di Taranto è stata assegnata alla turca Yilport

Ok del Comitato di gestione alla concessione della durata di 49 anni, in attesa dell'esito dell'udienza di domani al TAR

Sarà la società terminalista Yilport Holding Inc. del gruppo turco Yildirim a gestire il Molo Polisettoriale del porto di Taranto, primaria infrastruttura dello scalo che attendeva da quattro anni un nuovo inquilino in grado di rimettere il porto pugliese sulle rotte del trasporto containerizzato mondiale dopo che la banchina era stata abbandonata dalla Taranto Container Terminal (TCT), società partecipata da Hutchison Port Holdings, Evergreen Marine Corporation e Maneschi che nel settembre del 2015 aveva riconsegnato le chiavi dell'infrastruttura all'Autorità Portuale di Taranto ( del 29 settembre 2015).

Oggi, infatti, il Comitato di gestione dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio (ex Autorità Portuale di Taranto) ha deliberato di accogliere la domanda di concessione per la durata di 49 anni dell'intero compendio demaniale marittimo denominato “Molo Polisettoriale”, con esclusione della Calata 5 ed aree retrostanti, che era stata presentata lo scorso luglio dalla società turca ( del 5 e 31 luglio, 8 agosto 2018). L'AdSP ha specificato che il via libera è giunto dopo la definitiva valutazione positiva della Commissione Interna Permanente e - ha precisato l'ente - «in considerazione della rilevanza del proponente e della portata operativa e di mercato della richiesta concessoria tale da far emergere, sotto vari punti di vista, l'evidente concreta opportunità di perseguimento degli interessi pubblici tesi a garantire la più ampia e proficua utilizzazione del Molo Polisettoriale, il rilancio occupazionale, l'incremento dei traffici portuali e della logistica, nonché la valorizzazione delle infrastrutture realizzate e realizzande, nonché del ruolo del porto di Taranto e del sistema portuale italiano nello scenario del Mediterraneo ed internazionale».

L'authority portuale ha ricordato che il gruppo Yildirim, che controllata al 100% la Yildirim Holding Inc, è uno dei gruppi industriali in più rapida crescita della Turchia ed è proprietario del 24% del capitale del gruppo armatoriale francese CMA CGM, che è la terza più grande compagnia di navigazione containerizzata al mondo.

L'AdSP ha specificato inoltre che nella riunione odierna il Comitato di gestione ha adottato le deliberazioni di riscontro alle osservazioni presentate dalla Italcave Spa ed alle osservazioni/opposizione presentate del Consorzio Southgate Europe Terminal ( del 13 settembre 2018).

È in programma intanto per domani l'udienza cautelare presso il Tribunale Amministrativo Regionale per la Puglia (Lecce) relativa al ricorso presentato dal Consorzio Southgate Europe Terminal volto alla sospensione della procedura di confronto con lo strumento del dialogo competitivo relativa alle istanze per la concessione del Molo Polisettoriale. L'AdSP del Mar Ionio ha confermato che è in attesa dell'esito dell'udienza al fine di poter poi «avviare con ogni urgenza tutte le attività necessarie per la piena operatività del terminal, per l'avvio del graduale ricollocamento dei lavoratori della Agenzia “Taranto Port Workers Srl” e per il rilancio commerciale, logistico ed occupazionale del porto di Taranto e del suo indotto».


ABB Marine Solutions
Consorzio ZAI

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail