ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

12 dicembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 22:33 GMT+1



22 novembre 2018

Autostrade per l'Italia smentisce il blocco al passaggio dei trasporti eccezionali sulla A26

La società sottolinea che «è del tutto improprio e fuorviante» sostenere che siano stati sospesi questi transiti

L'allarme lanciato ieri dall'associazione degli spedizionieri di Genova sul rischio che il porto del capoluogo ligure perda rilevanti quote di traffico costituite da trasporti eccezionali a causa delle sospensioni delle autorizzazioni ai transiti di trasporti eccezionali sopra le 75 tonnellate sull'autostrada A26 dovute all'effettuazione di controlli ai viadotti dell'arteria viaria è «del tutto improprio e fuorviante» ( del 21 novembre 2018). Lo sostiene Autostrade per l'Italia, società gestrice della A26, l'arteria che collega Genova Voltri al Piemonte (Gravellona Toce), così come dell'autostrada A10 che collega Genova con il confine francese a Ventimiglia e che attualmente è parzialmente interrotta tra il bivio tra la A10 e la A7 Milano-Genova e lo svincolo di Genova Aeroporto a causa del crollo avvenuto a metà agosto del viadotto Ponte Morandi.

Relativamente alla A26, la società autostradale spiega che «la Direzione di Tronco di Genova di Autostrade per l'Italia ha reso noto agli autotrasportatori che sono in corso lavori di manutenzione sul viadotto Pecetti in sola direzione Nord, la cui conclusione è prevista entro il prossimo dicembre. Come da prassi in tali casi - precisa Autostrade per l'Italia - lo scorso 30 ottobre è stata pertanto emessa una prescrizione di carattere generale che prevede che il rilascio di autorizzazioni ai trasporti eccezionali con massa superiore a 75 tonnellate per la tratta in questione avvenga dopo una specifica verifica da parte delle strutture tecniche preposte. Si tratta di una procedura ordinaria necessaria per consentire l'esecuzione in piena sicurezza di tale tipologia di lavori, nota a tutte le imprese di autotrasporto e applicata da tutte le concessionarie Aiscat sulla propria rete. Agli autotrasportatori in possesso di autorizzazioni già rilasciate prima del 30 ottobre, è stata coerentemente comunicata la nuova limitazione e la necessità di attendere l'esito delle verifiche - espletate in media in 2-3 giorni - prima di impegnare la tratta».

«Si segnala peraltro - aggiunge Autostrade per l'Italia - che dalla giornata di oggi la prescrizione già emessa è stata integrata con una ulteriore indicazione che permette in via generale con autorizzazione il transito sul viadotto Pecetti ai trasporti eccezionali con massa fino a 108 tonnellate e con velocità limitata a 15 km/h. Sostenere su queste basi che siano stati sospesi i trasporti eccezionali sulla A26, anche in relazione al reale stato di conservazione dei viadotti - sottolinea la concessionaria autostradale - è del tutto improprio e fuorviante».

ABB Marine Solutions
Consorzio ZAI

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail